22 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Settembre 2021 alle 10:52:00

News Provincia di Taranto

Monteiasi e Covid, l’allerta del sindaco per i nuovi casi

foto di Emergenza coronavirus
Emergenza coronavirus

MONTEIASI – Com’è oramai risaputo anche la Puglia ha dovuto lanciare ultimamente l’allarme su alcuni casi accertati della mutazione del Coronavirus. Dunque la pericolosa per infettività variante di questo morbo circola ancora, insieme a noi e con noi e pertanto, senza inutili allarmismi, abbiamo da rafforzare la guardia. Taranto e la sua provincia, ovviamente, non fa eccezione da questo punto di vista. Vuoi per l’afflusso turistico, vuoi per i rientri nelle proprie città d’origine dei numerosi vacanzieri provenienti da altre regioni o degli universitari, vuoi per gli stessi tarantini rientrati da vacanze all’estero (vedi ad esempio le vicine isole greche).

Insomma, anche con le vaccinazioni ancora in atto, il virus attacca e colpisce ancora. Sulla questione, tra gli altri, si è fatto sentire il Sindaco di Monteiasi il quale, senza troppi fronzoli, lancia l’allarme ai propri concittadini: “Ritorniamo con i casi di positività a Monteiasi – ha stigmatizzato attraverso i social – Alziamo il livello di attenzione e dobbiamo essere cauti. In seguito ci saranno aggiornamenti”. Allo stato attuale non conosciamo esattamente il numero dei casi accertati a Monteiasi ma, da questo punto di vista, bene ha fatto il locale Primo cittadino a lanciare il segnale di pericolo. Con la quasi imminente apertura delle scuole e i rientri dalle ferie agostiane, la situazione potrebbe veramente aggravarsi e ritrovarsi in breve termine con una vero e proprio exploit di nuovi casi. Si è parlato tanto di come eventualmente affrontare la nuova emergenza, ma ci sono ancora problemi gravissimi sul tappeto da risolvere.

Gli hub vaccinali ad esempio come l’altro ieri quello di Grottaglie il quale, saltati orari e prenotazioni, è stato letteralmente preso d’assalto. In fila centinaia di giovani soprattutto ma anche anziani, tutti accalcati nei pressi del sito, in attesa di essere vaccinati e con almeno due ore di attesa sotto il sole cocente perché, a quanto è stato detto in loco e senza preavviso a nessuno, l’hub vaccinale di Manduria era andato il tilt. E poi ci sono, come si diceva le scuole, gli autobus, i lavoratori, ecc. ecc.., tutte situazioni a rischio estremo. Insomma il sindaco di Monteiasi ha dato l’allarme ma c’è da giurare che se le cose continuano a stare così come sembrano, anche senza essere catastrofici se non si provvede veramente potremmo trovarci di nuovo a limitazioni forzate della vita sociale, a dover chiudere le scuole per la sanificazione, a limitare gli ingressi nei negozi e così via.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche