23 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Settembre 2021 alle 08:46:00

foto di La salute dei denti
La salute dei denti

Giunti al 6 di Agosto, conscio che molti voi lettori ora si troveranno comodamente seduti all’ombra di un ombrellone sorseggiando una buona bibita ghiacciata, parlare dei problemi del cavo orale potrebbe sembrare un’argomento noioso e fuori stagione, ma da quello che vi dirò ora vi renderete conto che non lo è affatto. Le affezioni delle mucose della bocca più comuni sono essenzialmente tre, due infettive Candida ed Herpes e una da stress l’Afta.

L’igiene è fondamentale ed in questo periodo di pandemia da Covid-19 dovrebbe essere maniacale ma molti, spesso, trascurano le basilari norme igieniche, scambiando in maniera impropria bicchieri e cannucce causa di trasmissione e vettori veri e propri non solo del Covid-19 ma di funghi, virus e tanto altro ancora. La Candida (Candica Albicans, fungo) è presente nel cavo orale oltre che in altri distretti del corpo di quasi tutti noi. Si moltiplica in particolari situazioni se il soggetto ha seguito una terapia antibiotica, immunodepresso o per l’uso di stoviglie sporche. Crea normalmente sulla lingua una patina biancastra generando un sapore di ferro tipico dei funghi. La terapia è con antimicotici e va curata perché può creare gravi problemi anche al tratto gastro intestinale ed esofageo. L’Herpes Labiale (Herpes simplex HSV-1) è un virus che è presente sin dalla prima infanzia. Si ritiene che durante la fase dell’allattamento passi con la suzione del seno materno e giunga in strutture nervose chiamate Gangli di Gasser dove rimane quiescente per tutta la vita attivandosi in situazioni di stress psicofisico e patologie.

A volte un bicchiere usato da un soggetto infetto con carica virale sufficientemente elevata può scatenarlo in forma più grave. Si presenta con gruppi di bollicine contenete un liquido giallastro, pruriginose, generalmente sulla mucosa del labbro, rare su gengive e guancia, può passare per disattenzione alla zona oftalmica e per questo è importante non toccarle con le mani (e lavarle sempre!!). Rompendosi generano una crosticina brunastra che guarisce in maniera autonoma in 7 giorni, in aiuto per guarire ed alleviare il fastidio in commercio sono presenti farmaci anti herpetici specifici. Ultime ma non meno interessanti sono le Afte. Si presentano quasi sempre su guancia interna, raro su gengive, con bollicine piccole e medie, biancastre dolorose. La causa non è completamente nota ma si pensa che lo stress unito a carenze vitaminiche o fattori ormonali sia il responsabile anche se dei recenti studi genetici parlano di predisposizione familiare. La loro durata è in media di 9 giorni e quasi sempre regrediscono in maniera autonoma. Con questo caldo, il refrigerio di un buon gelato, può aiutare a lenire il fastidio ma in commercio ci sono gel e collutori per diminuire il dolore. Spero con questo articolo di non avervi annoiato ma di avervi dato qualche chiarimento in più. Buon Ferragosto a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche