21 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Settembre 2021 alle 08:58:00

Cronaca News

Antonella, il primo trionfo nell’era moderna per la nostra terra

foto di Pugile a riposo - Lisippeo
Pugile a riposo - Lisippeo

Giochi della CXI Olimpiade (336 a.C.): il tarantino Mys viene incoronato olimpionico nel pugilato. E’ l’ultimo olimpionico italiota o siceliota a noi noto, oltre ad essere l’ultimo tarantino. Giochi della XXXII Olimpiade, era moderna (2021 d.C.): finalmente, una olimpionica tarantina, 24 secoli dopo: Antonella Palmisano, oro nella marcia 20 Km, a trent’anni di età.

Un trionfo, che completa quello del pugliese Stano nella marcia 20 Km maschile. Il pugile lisippeo sembra dire ad Antonella: “ti aspettavo”… Prima olimpionica dell’era moderna dicevamo: è azzardato infatti considerare tarantino l’ammiraglio Straulino, olimpionico nella vela ad Helsinki nel 1952, per quanto abbia a lungo vissuto in Taranto, e qui avesse avuto per un certo periodo residenza, come ufficiale di Marina; ed è di remote e solo parziali origini tarantine il judoka Fabio Basile, olimpionico a Rio de Janeiro nel 2016, i cui nonni materni sono di San Giorgio Jonico, poi emigrati in Piemonte. Quanto a Benni Pilato, la nostra sirena (altro che rana…), ne riparliamo fra tre anni, a Parigi (i Giochi Olimpici ripristineranno la scansione dei quadrienni originali). Ha sedici anni e mezzo. Altre vittorie la attendono nel frattempo, in Italia, in Europa, nel mondo.

Giuseppe Mazzarino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche