23 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Settembre 2021 alle 10:41:00

Cronaca News

Emergenza sanitaria estiva, l’ordinanza del presidente Emiliano

foto di Cosimo Borraccino
Cosimo Borraccino

«A seguito del forte incremento di accessi ai Pronto Soccorso pugliesi il Presidente Emiliano ha emanato una nuova Ordinanza per potenziare l’assistenza sanitaria in Puglia. L’attuale andamento della pandemia, l’aumento record delle temperature e dell’umidità, che rappresentano un pericolo per la salute soprattutto degli anziani, l’incremento della popolazione per motivi turistici, stanno di fatto sovraffollando i Pronto Soccorso per giunta a corto di personale».

Lo ha ricordato Cosimo Borraccino, Consigliere del Presidente della Regione Puglia per l’attuazione del “Piano per Taranto”.

«Come richiamato dall’istruttoria condotta dal Dipartimento della Salute – scrive Borraccino – , solo nella giornata del 4 agosto ci sono stati oltre 3mila accessi  nei PS della nostra regione, causati principalmente dall’emergenza caldo e dalla quarta ondata Covid, con un incremento del 30%,  circa 700 accessi, rispetto alla giornata del 26 luglio.

Con decorrenza immediata e fino al 31 agosto, salvo proroghe, i Direttori Generali delle ASL, dovranno adottare provvedimenti urgenti con il coinvolgimento di medici di medicina generale, dirigenti medici in servizio nelle unità operative degli ospedali, dirigenti medici in quiescenza, e dare massima disponibilità di posti letto per la gestione di ricoveri in emergenza nei pronto soccorso.

I medici di assistenza primaria, continuità assistenziale e in quiescenza dovranno occuparsi della zona prefiltro del PS per la valutazione dei codici classificati in ingresso con codice bianco o verde. Si tratta di un necessario provvedimento, volto a migliorare la situazione nei pronto soccorso e garantire assistenza d’urgenza in Puglia, nel mezzo della stagione estiva in periodo di emergenza epidemiologica».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche