20 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Settembre 2021 alle 21:58:00

Cronaca News

Convalida vaccino anti-covid per i cittadini italiani residenti a Taranto e provincia che hanno ricevuto il vaccino all’estero

foto di Grande successo per la vax night all’hub vaccinale Porte dello Jonio
Grande successo per la vax night all’hub vaccinale Porte dello Jonio

Il Dipartimento di Prevenzione dell’As Taranto specifica le modalità tramite le quali i cittadini italiani, residenti nel territorio della Asl Taranto, presenti fisicamente sul territorio nazionale e che hanno ricevuto la somministrazione di vaccinazioni anti-covid all’estero, possono richiedere la registrazione del certificato attestante la vaccinazione eseguita all’estero, ai fini del rilascio della Certificazione Verde Green Pass.

A partire dal 16 agosto 2021, infatti, i cittadini che presentano tali requisiti, possono recarsi presso il centro vaccinazioni di Taranto, in Viale Magna Grecia 418, dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 12.30, oppure presso il centro vaccinazioni di Massafra, in Viale Magna Grecia 173 presso l’Ospedale di Massafra, dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 12. È obbligatorio portare con sé il certificato vaccinale in originale (corredato di una fotocopia leggibile) redatto in lingua inglese e, in caso di altra lingua, accompagnato da una traduzione giurata e fotocopia rilasciata dall’Autorità Sanitaria estera. Nel certificato vaccinale devono essere riportati almeno i dati identificativi del titolare (nome, cognome, data di nascita), i dati relativi al vaccino (denominazione e lotto), la data di somministrazione delle dosi e i dati identificativi dell’autorità che ha rilasciato il certificato stesso. La documentazione deve comprendere anche la fotocopia del documento d’identità in corso di validità, la Tessera Sanitaria o il codice AIRE, la dichiarazione sostitutiva atto di notorietà all’atto della registrazione.

Con questa procedura è possibile convalidare esclusivamente i vaccini approvati dall’Agenzia Europea per i medicinali (EMA) e dall’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA): Comirnaty (PfizerBioNtech), Spikevax (Moderna), Vaxzevria (AstraZeneca) e Covid-19 Vaccine Janssen (Janssen-Johnson & Johnson). Le richieste incomplete o difformi rispetto a quanto richiesto dal Dipartimento di Prevenzione non saranno prese in considerazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche