22 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Settembre 2021 alle 17:58:00

Cronaca News

SmartTaranto 4.0, 3 milioni di euro per il progetto dell’amministrazione comunale

foto di SmartTaranto 4.0
SmartTaranto 4.0
Con la proposta progettuale “SmartTaranto 4.0”, l’amministrazione Melucci ha ottenuto un finanziamento di circa 3 milioni di euro dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili.
Sono risorse del PON “Infrastrutture e Reti” 2014-2020, per il quale la direzione Polizia Locale ha presentato un progetto ritenuto valido per il finanziamento. Il progetto prevede la realizzazione di un sistema ITS da installare nella centrale operativa del comando della Polizia Locale del Comune di Taranto, che sia in grado di monitorare lo stato del territorio urbano, di interagire con i flussi semaforici modificando i piani di traffico in modo programmato o on-demand, di fornire informazioni agli utenti sullo stato della mobilità cittadina (info-mobilità) attraverso pannelli a messaggio variabile, siti web e app dedicate, integrate con i moderni sistemi di navigazione veicolare.
Il sistema sarà progettato come sistema aperto, pronto ad integrare ulteriori informazioni di campo, quali posizionamento GPS di uomini (agenti di Polizia Locale) e mezzi (mezzi di soccorso, auto della Polizia Locale, autobus, taxi collettivi, etc.), e di fornire informazioni su posizionamenti e tempi di percorrenza.
La soluzione progettuale specifica per il Comune di Taranto prevede:

l’integrazione nell’infrastruttura esistente di un sistema server ad alta affidabilità ed alta capacità;

una piattaforma ITS aperta che sia in grado di raccogliere, normalizzare ed elaborare le informazioni degli stati provenienti dal campo e, con logiche di “intelligenza artificiale”, verificare degli scenari operativi e suggerire azioni per l’ottimizzazione dello stato di mobilità nel suo complesso;

un ulteriore videowall, per potenziare la centrale operativa, sul quale sarà sintetizzata la situazione del territorio in forma cartografica interattiva;

una rete di interconnessione a potenziamento ed estensione della rete esistente, per interconnettere i vari dispositivi previsti dal progetto sul territorio comunale (semafori, pannelli, sensori, lettori targa, etc.);

il potenziamento della rete di videosorveglianza urbana con la installazione di 15 ulteriori postazioni e 10 varchi con lettori targa;

l’installazione di 10 postazioni per il controllo del traffico con tecnologia a boa annegata nell’asfalto connessa in modalità LoraWan;

l’installazione di 10 pannelli a messaggio variabile di grandi dimensioni, da collocarsi nei punti di accesso al territorio comunale, e di 10 pannelli a messaggio variabile che saranno distribuiti in punti nevralgici del centro cittadino;

l’interfacciamento con 7 parcheggi gestiti da sistema automatico per la raccolta dei dati dei posti auto disponibili, al fine di indirizzare, attraverso i canali di infomobilità, i veicoli in ingresso al parcheggio libero più vicino, decongestionando il traffico indotto dalla ricerca di parcheggio e le conseguenti emissioni di particelle inquinanti;

l’interfacciamento di 5 aree ZTL al fine di controllarne lo stato e modificarne i parametri di funzionamento;

l’interfacciamento di 7 sottopassi ai fini del monitoraggio degli esistenti sistemi antiallagamento e il controllo remoto dei semafori di accesso all’area;

l’interfacciamento di 20 isole semaforiche al fine di controllare e modificare, anche in modalità dinamica ed adattativa e da remoto, i piani semaforici.

Il sistema ITS che si andrà a realizzare sarà aperto alla integrazione di qualsiasi dispositivo utile al monitoraggio dell’ambiente urbano, come:

centraline meteo;

centraline monitoraggio ambientale;

stato di eventuali posizioni di ricarica per auto elettrica;

posti di scambio auto/veicoli elettrici (auto e bici).

Un sistema innovativo che dimostra ancora una volta la capacità progettuale dell’amministrazione e che, associato a tutti gli interventi mirati all’obiettivo di una mobilita sostenibile e all’uso delle tecnologie per garantire il controllo del territorio, farà sì che sia garantita una sempre più alta qualità di vita e percezione della sicurezza per i cittadini di Taranto e il crescente turismo nella nostra città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche