22 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Settembre 2021 alle 08:50:00

Cronaca News

Un nuovo software per i Servizi Sociali del comune di Taranto

foto di Un nuovo software per i Servizi Sociali del comune di Taranto
Un nuovo software per i Servizi Sociali del comune di Taranto

Amministrativi e informatici della direzione Servizi Sociali, settore minori, sono al lavoro sul prototipo di un nuovo software di servizio. Si tratta di un database attraverso il quale sarà possibile tracciare diversi dati relativi ai minori seguiti: età, residenza, periodo di collocazione in comunità, provvedimenti dei Servizi Sociali. «Siamo ancora in fase embrionale – il commento dell’assessore ai Servizi Sociali della giunta Melucci, Gabriella Ficocelli –, ma questo sistema, che si inserisce in un più ampio percorso di innovazione del settore, sarà per noi un valido aiuto per la tutela dei minori, come aiuto alla genitorialità e soprattutto come interfaccia comunicativa e network di buone prassi con le cooperative sociali che seguono i nostri casi».

Intanto Venerdì 27 agosto, nell’ambito della rassegna estiva in Villa Peripato, gli utenti del centro “bassa soglia” voluto dall’amministrazione Melucci saranno spettatori d’eccezione della commedia comica in vernacolo “Tu vue fà l’americano”, portata in scena dalla compagnia “Le Paridde” con la regia di Nicola Risolvo. Erano stati gli stessi utenti a chiedere all’assessore ai Servizi Sociali dell’amministrazione Melucci, Gabriella Ficocelli, di poter assistere a uno dei numerosi spettacoli teatrali in Villa Peripato. «Grazie a disponibilità e sensibilità manifestate dalla società “Palcoscenico Taranto”, che gestisce il teatro in Villa Peripato, e grazie alla direttrice artistica Gabriella Casabona – ha spiegato l’assessore –, è stato possibile realizzare questo desiderio, consentendo ai nostri assistiti e ai loro accompagnatori di poter assistere gratuitamente allo spettacolo. Esprimo la mia più grande gratitudine per questo gesto di solidarietà, sono certa che gli organizzatori e la compagnia teatrale saranno ripagati da applausi, sorrisi e risate di chi davvero, per tante vicissitudini, può permettersi di sorridere raramente».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche