20 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Settembre 2021 alle 18:58:00

News Provincia di Taranto

Liberata a Lizzano una spiaggia dalla struttura abusiva

foto di Liberata a Lizzano una spiaggia dalla struttura abusiva
Liberata a Lizzano una spiaggia dalla struttura abusiva

LIZZANO – Gli operatori di Kyma Ambiente hanno collaborato con gli agenti della Polizia Locale e della Polizia di Stato durante le operazioni di rimozione di tutte le strutture di un’attività commerciale, già posta sotto sequestro, dedita alla vendita e somministrazione di alimenti e bevande sulla spiaggia libera di Marina di Taranto. Gli operatori di Polizia hanno elevato un verbale di 5000 euro per vendita in assenza della prescritta scia e inoltre un uomo e stato denunciato per violazione di sigilli poiché la struttura era stata già posta sotto sequestro.

Sul posto dieci le unità operative di Kyma Ambiente che hanno sgomberato l’area precedentemente sequestrata. Tralicci, ombrelloni, frigoriferi, sedie e pedane, oltre a bevande e alimenti sono stati trasportati a bordo dei tre mezzi messi a disposizione di Kyma Ambiente e di uno dei vigili urbani e depositati all’interno della sede del comando della Polizia Locale di Taranto. Gli spazi occupati abusivamente dalla struttura, in particolare si tratta di un chiosco, sono stati totalmente liberati e ripuliti e restituiti ai bagnanti. Le operazioni hanno avuto inizio alle ore 9.30 circa e sono terminate alle ore 14 circa. “L’amministrazione Melucci- ha dichiarato l’assessore Gianni Cataldino- nel turismo uno degli asset strategici del rilancio del nostro territorio e portare a legalità e sicurezza le attività esistenti è un obiettivo che vogliamo raggiungere”. L’assessore Paolo Castronovi ha ringraziato tutti gli operatori di Kyma Ambiente e della Polizia Locale per l’importante operazione condotta alla presenza tra gli altri degli ufficiali della direzione di Polizia Locale e dirigenti della stessa Kyma Ambiente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche