22 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Settembre 2021 alle 10:52:00

Cultura News Spettacoli

Villa Peripato: la “Carmen” di Bizet concede il bis

foto di Federica Carnevale
Federica Carnevale

Con la “Carmen” di Georges Bizet in scena in Villa Peripato (via Pitagora), il debutto di ieri, sabato 28, replica domenica 29 agosto, si rinnova l’appuntamento con la stagione estiva del “Taranto Opera Festival”, evento che sta riscuotendo un grande successo di pubblico e di critica.

“CARMEN”: IL CAST
Ecco il cast della “Carmen”: Federica Carnevale (Carmen), Ugo Tarquini (Don José), Laura Esposito (Micaela), Ferruccio Finetti (Escamillo), Dario Giorgelé (il Dancairo e Moralès), Ripalta Bufo (Frasquita), Eleonora Bavia (Mercédès), Stefano Rinaldi Miliani (Zuniga) e Benedetto Agostino (il Remendado). la regia è di Gianluca Chiera.

LA TRAMA DELL’OPERA
La vita di Don José, un giovane brigadiere di servizio a Siviglia, viene sconvolta fatalmente dall’incontro con Carmen, una bellissima zingara che lo irretisce con il suo fascino. Per lei dimentica Micaela, la sorella adottiva che aveva intenzione di sposare e anche la sua carriera militare subisce un brusco arresto. Carmen vorrebbe che lui diventasse contrabbandiere, così non avrebbe più tante regole da rispettare e vivrebbe in totale libertà. Don José all’inizio non ne vuole sapere, ma alla fine è costretto a cedere. Comunque il loro amore è di breve durata: le divergenze si fanno sempre più forti, finché un giorno non arriva Micaela ad avvisare Don José che sua madre è morta. Don José è costretto ad andarsene, anche se si dispera di gelosia all’idea di lasciare Carmen da sola. Escamillo, un prode toreador, si è invaghito della bella zingara e vorrebbe che lei lo venisse a vedere alla corrida di Siviglia. Ed è proprio lì che Don José, ormai in rovina, qualche tempo dopo ritrova Carmen: bella come non mai, ma ormai innamorata di Escamillo. Don José le propone di cominciare una nuova vita insieme in un altro paese, ma lei rifiuta seccamente. Folle di gelosia, Don José la uccide con il suo pugnale.

I PROSSIMI APPUNTAMENTI
Il “Taranto Opera Festival” si chiude l’8 e il 9 settembre con “Tangopera”. Alle stesse date, per chi vorrà non solo assistere all’opera ma conoscere il territorio attraverso un itinerario turistico con guide esperte, si potranno abbinare i percorsi: “La città vecchia, tra streghe, masciare e sibille”; “Sapori di masserie”; “Taranto a Vela”; “Tour delfini” (con visita alla colonia di delfini nel Golfo di Taranto); “In masseria con allegria” (con visita a tre masserie del territorio e degustazione di prodotti tipici). Insieme agli appuntamenti operistici in cartellone, infatti, sono state programmate anche le iniziative a carattere turistico che il “Taranto Opera Festival” propone agli appassionati e ai visitatori nelle stesse date degli spettacoli: il “Tour Taranto Opera Festival”, percorsi dedicati al mare e al territorio, tra vigneti, masserie ed escursioni in vela nel Golfo di Taranto, promossi con la collaborazione di Go4Sea tour operator.

L’idea – avviata lo scorso anno con un buon riscontro di pubblico – è promuovere un progetto di turismo musicale che, all’evento operistico, abbini la visita nei luoghi della cultura, della storia, delle tradizioni della città e della provincia di Taranto. Paolo Cuccaro (pianista e concertista, docente di pianoforte principale al conservatorio G. Paisiello di Taranto), direttore artistico del Festival, ha ricordato che «il tema di quest’anno è la libertà, declinato in libertà di amare, nei due grandi personaggi, Aida e Carmen e libertà di osare in Tangopera, intesa come libertà di contaminare alcune scelte musicali, unendo insieme la tradizione dell’opera trasfigurata dal ritmo argentino del tango (è un progetto-spettacolo, con un quartetto pianoforte, clarinetto, bandoneon e voce e la partecipazione di due ballerini per la danza). Anche in questo caso – ha concluso – abbiamo una celebrazione, perché ricorrono i 100 anni dalla nascita del grande Astor Piazzola, inventore del tango nuevo. Per i cast, abbiamo fatto la scelta importante di unire grandi nomi del panorama operistico internazionale, con nomi che derivano da un progetto ed un percorso di formazione, scelti attraverso le nostre masterclass con grandi maestri».

IL FESTIVAL
Il Taranto Opera Festival 2021, Festival della musica e dell’opera – l’emozione della lirica, è promosso ed organizzato dall’associazione musicale Domenico Savino e dal Comune di Taranto, con il patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali, della Regione Puglia – assessorato industria turistica e culturale e Fondo Sviluppo e Coesione, del Comune di Taranto, dell’Unione Europea e in collaborazione con Puglia Sounds, Teatro Pubblico Pugliese, Common Time e Banca di Taranto. Grazie al portale americano Common Time, le opere sono visibili in diretta streaming in tutto il mondo: centinaia le utenze che hanno scelto di collegarsi alla diretta video di Aida, che ha coinvolto un pubblico di appassionati dell’opera italiana degli Stati Uniti e di altri paesi europei.

BIGLIETTI E INFORMAZIONI
Per informazioni e prenotazioni sui biglietti rivolgersi alla segreteria dell’associazione musicale Domenico Savino, via Cavour nr. 24, (tel. 3392360993; 3477242217). Info: www.tarantoperafestival.it. Per i tour: www.go4sea.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche