23 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Settembre 2021 alle 09:49:00

foto di CJ Taranto, completato il roster
CJ Taranto, completato il roster

Il roster del CJ Basket Taranto si completa in vista dell’imminente inizio di stagione con l’esordio ufficiale il 12 settembre al Palafiom contro Monopoli per il primo turno di Supercoppa di Serie B. All’organico della prima squadra vengono aggregati altri 4 under: Lorenzo Porcelluzzi classe 2005 175cm play scuola Virtus Taranto; Luca Cianci classe 2003 180cm guardia scuola Virtus Taranto; Daniele Greco classe 2003 192cm guardia/ala scuola Fortitudo Francavilla; Matteo Carone classe 2003 175 cm play scuola Fortitudo Francavilla. I giocatori, individuati dallo staff tecnico, sono già a disposizione di coach Olive dall’inizio del raduno con la prima squadra. Una scelta mirata alla valorizzazione della pallacanestro del territorio che ha le basi nella stessa natura storica del CJ Taranto che ha da sempre dato spazio al basket nostrano.

Ancor di più adesso grazie alla sempre più consolidata sinergia con la Virtus Taranto a cui da oltre un decennio è affidata la cura del settore giovanile. In questa direzione va il lavoro di coach Stefano Mineo quale responsabile del settore giovanile orange. Ma ci sarà anche l’aggiunta di un’altra importante figura, quella di Mario Cottignoli “tornato a casa” con il suo bagaglio d’esperienza arricchito prima alla Stella Azzurra Roma e poi alla NPC Rieti. Una trait d’union essenziale per la crescita dei giovani che ha portato lo scorso anno Luca Cianci ad esordire, con punti, in prima squadra in serie B. Coach Mineo spiega così il suo ruolo e la stagione che verrà: “E’ un bel periodo questo perché abbiamo ripreso appieno l’attività, sia con la prima squadra che col settore giovanile Virtus. Sono orgoglioso di restare in orbita CJ dopo un anno, il primo per me, ricco di soddisfazioni dove mi sono trovato bene con tutto lo staff tecnico e la dirigenza. E sono contento del mio ruolo di grande responsabilità. Ringrazio i presidenti Cosenza e Festinante, e i dirigenti, da Conversano a Massari passando per Ciccio Stola, con cui stiamo portando avanti questo progetto il cui obiettivo è valorizzare la pallacanestro dei nostri ragazzi forgiando giocatori che possano stare stabilmente con la prima squadra, l’idea è alzare ogni anno l’asticella.

Oltre Cianci che l’anno scorso era stabilmente in referto in serie B, ci sarà un ragazzo 2005, Porcelluzzi, che ha dimostrato grandi margini di miglioramento. Mario (Cottignoli, ndr) darà una grossa mano in questa direzione. È una bella responsabilità, un lavoro duro e intenso ma che siamo sicuri che darà risultati sulle leve 2005/2006 per il bene del basket tarantino”. Nei giorni scorsi, intanto, una bella consuetudine che è tornata, in presenza, con il CJ Basket Taranto ancora una volta e sempre protagonista. Anche quest’anno il Premio Atleta di Taranto, giunto alla XIII edizione, ha consegnato due riconoscimenti al sodalizio rossoblu premiato nella sempre particolare cornice del Castello Aragonese. Un’edizione particolare quella di quest’anno, fortemente voluta dagli organizzatori della famiglia De Lorenzo, che ha visto la partecipazione di alcune stelle dello sport azzurro reduci dai successi delle Olimpiadi di Tokyo 2020: la prima medaglia d’oro alle Olimpiadi di Tokyo Vito Dell’Aquila, la karateka Silvia Semeraro che ha sfiorato le semifinali di karate alle Olimpiadi e la nuotatrice Benedetta Pilato, assente giustificata ma presente con un video di saluto.

La serata è stata condotta dal direttore di Antenna Sud 85, Gianni Sebastio con il supporto di Fabiola De Lorenzo, alla presenza del Questore di Taranto Giuseppe Bellassai, del vice-sindaco di Taranto Fabiano Marti e del consigliere regionale Mino Borracino. Ed accanto alle eccellenze del nostro territorio non poteva mancare il CJ Basket Taranto che ha ricevuto ben due premi, miglior società e miglior dirigente nella persona del suo vicepresidente Roberto Conversano. “Ricevere dei premi fa sempre piacere – ha detto il presidente Sergio Cosenza che ha ritirato la targa insieme al direttore sportivo Vito Appeso e al socio Alfredo Cerabino – specie quando gli organizzatori sono così attaccati allo sport tarantino e a noi in particolare. È il giusto riconoscimento del lavoro svolto lo scorso anno, una grande stagione che vogliamo ripetere anche a partire da settembre, magari facendo qualcosa meglio”. “Per me è sempre particolare ricevere un premio al Castello Aragonese e non potrebbe essere altrimenti – sottolinea il vicepresidente Roberto Conversano – ringrazio come sempre la famiglia De Lorenzo per la loro perseveranza e dedizione, oltre che vicinanza, ed ovviamente tutto lo staff societario e tecnico del CJ Basket Taranto che si sta preparando ad una stagione che siamo sicuri sarà ricca di soddisfazioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche