22 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Settembre 2021 alle 17:58:00

foto di Libri
Libri

Sarà la poesia la protagonista assoluta dell’appuntamento in programma domenica, 5 settembre, nella sede dell’associazione “Art Garden” di Dino Maiano, in via circonvallazione dei dei Fiori nr. 30, a Lama. Durante “La poesia al tempo del Covid” – questo il titolo dell’evento – saranno premiate le poesie posizionate nei primi tre posti e declamate tutte le poesie in graduatoria. Attraverso il contest l’associazione organizzatrice dell’evento, “L’Obiettivo”, ripropone i suoi scopi sociali. Ovvero, “rilanciare arte e cultura a Taranto e occuparsi di aspetti sociali legati all’ecologia e ai giovani”.

Durante il secondo periodo di chiusura per l’emergenza sanitaria, attraverso questo contest l’associazione ha voluto rendere omaggio alla poesia. Ogni socio, così, ha proposto attraverso audio, audiovideo o scrittura, un proprio componimento o una “poesia” del cuore di autori famosi o meno. Al termine dell’iniziativa è stata stilata una graduatoria delle poesie più votate dagli stessi soci. Al contest hanno preso parte attiva 17 soci con 26 poesie, di cui tre componimenti propri. Le poesie votate sono state 13. Al primo posto “Quando mi slegherò” di E. Che Guevara. Al secondo posto ex equo “L’attesa” di Matteo Gentile, “E poi fate l’amore” di Alda Merini, “I ragazzi che si amano” di Jacques Prever , “Sono nata il 21”, di A.Merini. Al terzo posto è andato alla poesia “Corrono lungo” della presidente Francesca Paola Simon. Al quarto posto “L’abbraccio” di Pablo Neruda.

Al quinto, ex equo, “Viva la primavera” di Gianni Rodari, “Morta in Puglia” di Vittorio Bodini, “Rondini” di anonimo. Al sesto e ultimo posto, ex equo, “Randa gio” di E. Che Guevara, “Sorridi donna” di A. Merini, “A te” di Gianpaolo Calzerano e “L’ora intima” di Clemente Debora. Durante la serata il poeta tarantino, Dino Maiano, declamerà qualcuna delle sue numerose opere. Introdurrà la presidente Francesca Paola Simon e interverranno Giovanna Bonivento, presidente della pro loco di Lama, l’associazione Kerameion Onlus di integrazione creativa, il Maestro di chitarra classica Giovanni Ferri, il Maestro di chitarra flamenca Fabio Tuzzi, il Maestro Aldo Pupino, artista e scultore di ceramiche e terracotte dell’associazione Kerameion. Nel corso della serata alcuni pittori e scultori porteranno in visione le proprie opere e la musica della chitarra accompagnerà la recitazione delle poesie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche