18 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Settembre 2021 alle 21:07:14

Calcio News Sport

Sabato sera il Taranto in diretta su Sky Sport

foto di Sabato sera il Taranto in diretta su Sky Sport
Sabato sera il Taranto in diretta su Sky Sport

Riflettori e telecamere puntate su Campobasso-Taranto. Per la seconda volta consecutiva in questo avvio di stagione, i rossoblu si esibiranno in notturna: la trasferta contro i molisani, anch’essi neopromossi da capolista nel girone F della serie D, è infatti in programma sabato sera alle ore 20.30. Oltre alla trasmissione sulla piattaforma streaming Eleven Sports, che ha acquisito i diritti in esclusiva di tutte le gare dei tre raggruppamenti della serie C, la sfida di debutto casalingo dei “lupi” allenati da Mirko Cudini contro gli ionici coordinati da Giuseppe Laterza è fra le prescelte per la “co-diretta” garantita dall’emittente satellitare Sky Sport.

Come noto, per gli abbonati del pacchetto calcio, sono inclusi otto match di Lega Pro. Una quaterna di esibizioni apparterranno proprio al girone C nel prossimo fine settimana: Campobasso-Taranto andrà in onda su Sky Sport 253 (canale satellitare) e su Sky 484 (digitale terrestre). Oltre alla contesa fra queste due compagini, che evoca rivalità e fasti del passato, il bouquet della suddetta pay tv comprende, nella stessa giornata di sabato 4 settembre, anche il derby siciliano ACR MessinaPalermo, in agenda alle ore 17.30, Catania-Fidelis Andria alle 20.30 (entrambe queste gare saranno visibili sui canali Sky Sport 251 e 485); Juve Stabia-Avellino, ore 20.30 (Sky Sport 252-486). Per quel che concerne invece la fruibilità dello stadio “Nuovo Romagnoli” (denominato anche Selvapiana in relazione alla zona in cui è ubicato), dal vertice della locale Prefettura effettuato nel corso della mattinata di ieri è emersa l’impossibilità di ampliare la capienza sugli spalti: il raddoppio del numero di spettatori è slittato a causa del procrastinarsi dei lavoro nell’impianto.

Allo stato attuale, lo stadio Nuovo Romagnoli potrà accogliere 1.975 tifosi, suddivisi in circa 1.100 abbonati e 250 ospiti da sistemare in curva Sud. La prevendita di 600 tagliandi sarà inaugurata nelle prossime ore: il nulla osta alla partecipazione dei sostenitori provenienti da Taranto è stata accordata in virtù delle operazioni assicurate nell’area parcheggio della struttura, con divisorio installato e sistema di illuminazione garantito, in attesa del perfezionamento della segnaletica. Sul fronte società e squadra, si è conclusa senza ulteriori sussulti la campagna estiva di calciomercato, sicuramente caratterizzata da una perentoria metamorfosi della squadra in tutti i suoi reparti, nel corso delle precedenti settimane. Interventi mirati al fine di evitare equivoci tattici e di consentire allo stratega Giuseppe Laterza di affinare e progredire la sua idea di gioco afferente al materiale umano a disposizione.

In materia di retroguardia, l’unica ufficialità ha riguardato l’ingaggio del centrale Davide Riccardi, proveniente in prestito dalla Triestina. Classe’96, cresciuto nel vivaio dell’Hellas Verona, il nuovo difensore ha firmato per la stagione agonistica in corso e nella sua carriera ha militato nelle fila di compagini dello spessore di Lecce, Venezia, Catanzaro e Sud Tirol. Il direttore sportivo Francesco Montervino ha ribadito la priorità dell’operazione per puntellare il reparto arretrato, escludendo che l’approdo di Riccardi rappresentasse una soluzione di ripiego o di alternativa alla candidatura di Francesco Cosenza (il neo rossoblu, infatti, aveva appena rinnovato con la Triestina su base triennale). Dal canto suo, Cosenza ha affidato le sue emozioni al personale account Instagram, confessando tutta la sua delusione per essere stato relegato ai margini della rosa dell’Alessandria, società che non ha consentito la rescissione del suo stesso contratto, nonostante il contributo elargito per la sospirata promozione in cadetteria. Novità imminenti potrebbero invece coinvolgere la batteria offensiva: le trattative con gli svincolati continuano, ed in questo novero sono stati inevitabilmente inseriti sia Gianmarco De Feo, privo, ufficialmente da ieri, della rinnovata intesa con la Vis Pesaro, sia Marco Pacilli (identica situazione con la Casertana).

Prediletti entrambi dal diesse Montervino, la scelta dovrebbe essere limitata fra queste candidature: la sensazione è che De Feo appaia in vantaggio, previa conoscenza approfondita delle sue peculiarità di esterno d’attacco da parte del dirigente ionico. Il Taranto avrebbe potuto regalare alla piazza il classico “coup de theatre” prima del gong sull’ultima giornata delle negoziazioni: Mattia Rolando, esperto e talentuoso trequartista, aveva praticamente stipulato un accordo biennale col sodalizio rossoblu, ma la Pro Vercelli, detentrice del suo cartellino, ha optato per annullare la cessione. Persevera senza sosta la marcia di avvicinamento della formazione ionica alla gara contro il Campobasso: ieri il gruppo ha rodato schemi e movimenti sul campo B dello stadio Iacovone, attraverso esercizi di riscaldamento e circa un’ora di partitella in famiglia. Recupero della forma fisica per Zullo: il centrale difensivo era stato costretto ad abbandonare il match con la Turris nel corso del secondo tempo a causa di un colpo ricevuto, quindi di un risentimento muscolare. Accelera il programma di terapia sul rettangolo di gioco anche Luigi Falcone: l’estroso esterno mancino si sta aggregando al gruppo, l’obiettivo è tornare a disposizione dopo l’infortunio per la fine di settembre.

Alessandra Carpino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche