20 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Settembre 2021 alle 18:58:00

News Provincia di Taranto

Progetto del Taxi sociale a Grottaglie, arriva un nuovo Doblò

foto di Marianna Annicchiarico
Marianna Annicchiarico

GROTTAGLIE – Prosegue il progetto del “Taxi sociale” grazie alla partnership con PMG Italia, suggellata nel 2016 e rinnovata proprio in questi mesi dall’Assessorato alle Politiche sociali del Comune, con l’obiettivo di promuovere forme di autonomia e integrazione sociale, grazie al sostegno delle imprese del territorio che, visto il successo dei servizi svolti attraverso il veicolo, hanno scelto di investire nel progetto. La collaborazione con PMG Italia nasce nell’ambito dell’integrazione collaborativa tra pubblico e privato, prevista dalla “Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali” n° 328/2000, e ha l’obiettivo di promuovere forme di autonomia e integrazione sociale attraverso l’implementazione dei servizi di trasporto sociale ed accompagnamento.In tale ottica il Comune ha rinnovato il progetto perché presenta contenuti ad alto valore etico e sociale, attorno al quale si mobilitano le migliori risorse della comunità verso un obiettivo comune: consentire alle persone di partecipare attivamente alla vita della società, soddisfacendo il fondamentale bisogno umano di contatti e relazioni, colmando il divario tra le persone e spostando l’attenzione verso ciò che queste possono fare, se le si mettono nelle condizioni di realizzare. Il progetto prevede servizi di trasporto sociale e accompagnamento di vario tipo: casa/lavoro, attività di tempo libero e socializzazione, terapie, cure mediche, diritti e doveri civici (elezioni/referendum), e tanti altri.

Il Progetto Mobilità Garantita ha preso vita e potrà adesso proseguire per altri 4 anni grazie al senso di responsabilità sociale degli imprenditori locali, che abbinano il proprio marchio e la propria immagine ad una iniziativa solidale e sociale realizzata per il benessere della comunità con il fine di offrire un valido supporto ai servizi socio-assistenziali territoriali. Il finanziamento del veicolo, el suo mantenimento e la realizzazione del servizio, è infatti possibile grazie alla locazione da parte di imprese e aziende del territorio di spazi pubblicitari sulla superficie esterna dell’autoveicolo. Tutte queste imprese hanno valori comuni e la consapevolezza che il benessere di se stessi e della propria azienda è strettamente legato a quello della comunità nella quale vivono ed operano. l progetto ha assicurato per quattro anni il trasporto di persone disabili, con ridotta o impedita capacità motoria, o comunque impossibilitate all’utilizzo dei propri mezzi o dei mezzi pubblici, verso strutture sanitarie, assistenziali, riabilitative e socio-educative, grazie alla preziosa collaborazione dei volontari e volontarie dell’Associazione Avis di Grottaglie, a cui fu affidato il servizio tramite apposita manifestazione di interesse nel 2017. Il rinnovo del progetto, come nel 2016, è reso possibile grazie alla sensibilità e alla disponibilità di numerosi commercianti e imprenditori della zona che hanno contribuito e che sosterranno ancora il suo finanziamento. La consegna del nuovo mezzo, un Fiat Doblò, che sostituirà quello utilizzato finora, avverrà stasera, venerdì 3 settembre, alle ore 18.30 in Piazza Principe di Piemonte, nelle vicinanze della libreria Mondadori alla presenza del sindaco Ciro D’Alò, dell’assessore alle Politiche sociali Marianna Annicchiarico e dei referenti di zona della PMG Italia, Giuseppe Conti e Vincenzo Colella. Le richieste di trasporto possono essere inoltrate attraverso l’ufficio dei servizi sociali, che si occuperà di autorizzare e organizzare il servizio. L’assessore Marianna Annicchiarico così commenta: “Dare continuità a questo progetto significa garantire sostegno alle famiglie nonché maggiore autonomia sul territorio, necessaria quando si vivono difficoltà di tipo economico e/o psicomotorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche