23 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Settembre 2021 alle 09:49:00

Cultura News Spettacoli

La stagione della New Wave in Puglia in mostra al Medimex

foto di G. Gilbert dei New Order
G. Gilbert dei New Order

“Pictures of you” è il titolo della mostra che mercoledì, 15 settembre, al Castello Aragonese apre il “Medimex 2021”, l’International Festival & Music Conference promosso da Puglia Sounds, il programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale regionale attuato dal Teatro Pubblico Pugliese, quest’anno in versione ibrida con un fitto programma di showcase, incontri d’autore, mostre, attività professionali, scuole di musica, film e presentazioni. Fino al 27 settembre, dunque, l’indimenticabile stagione della New Wave in Puglia rivivrà attraverso le oltre sessanta fotografie firmate da Franzi Baroni, Marcello Nitti, Arturo Russo, Roberto Pastore.

LA MOSTRA
La mostra, interamente curata dal Circolo Fotografico “Il Castello”, rendono testimonianza della straordinaria stagione musicale vissuta dalla Puglia negli anni ’80 fino ai primi anni ‘90, quando soprattutto Bari e Taranto ospitarono le più grandi band internazionali della New Wave. Simple Minds, Ultravox, Bauhaus, Tuxedomoon, Style Council, The Cure e stelle come Lou Reed, Nina Hagen, David Sylvian e altri attraversarono stadi e palazzetti pugliesi tanto da fare della Puglia tappa fissa dei loro tour internazionali. «Quei concerti – ricorda il direttore artistico del Medimex, Cesare Veronico – non erano organizzati da affermati imprenditori del settore, ma da autentici appassionati di musica. E spesso, quegli stessi organizzatori erano i fotografi improvvisati degli eventi di cui erano protagonisti».

Gli scatti di Baroni, Nitti, Russo e Pastore, regalano non solo frammenti di quegli indimenticabili concerti, ma anche il dietro le quinte e i momenti di svago vissuti nelle nostre città da quelle stelle della musica che illuminarono i palcoscenici della Puglia in quegli anni. La mostra sarà inaugurata, alla presenza delle autorità, alle ore 18 con un talk condotto da Francesco Costantini e al quale parteciperanno i fotografi autori delle opere e Gianluigi Trevisi, ideatore e anima di Time Zones. Alle 20.00 seguirà la proiezione sulla facciata del Castello Aragonese dell’opera video di Hermes Mangialardo “3D Waves”, video mapping a cura di Valentina Iacovelli. La mostra “Pictures of you” sarà visitabile tutti i giorni dalle 17 alle 20:30; il sabato e la domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 17 alle 20:30. All’ingresso sarà necessario esibire il Green Pass.

GLI AUTORI DEGLI SCATTI
FRANZI BARONI
Grande appassionato e collezionista di vinile e di musica in genere, è un conduttore radiofonico e dj che ha iniziato la sua avventura con le radio private nel 1976. “Starsonia indie news” è il suo programma radiofonico dedicato quasi esclusivamente alle produzioni discografiche delle label indipendenti mondiali. Ha collaborato con testate giornalistiche, festival, rassegne, installazioni multimediali, direzioni artistiche e serate itineranti. Ha documentato fotograficamente oltre 500 concerti. Nel 2006 ha realizzato la mostra “Rockportraits”, 30 anni di immagini rock.

MARCELLO NITTI
Primo promoter tarantino, dj e conduttore radiofonico, per oltre 30 anni ha sviluppato il suo rapporto con la fotografia, sfidando la sua pazienza e espandendo i suoi limiti con la continua sperimentazione.

ARTURO RUSSO
Fotografa dall’età di 13 anni. Ha mosso i primi scatti prima con la Kodak Retina e poi con la Zorky 10 di suo padre, sempre trafugate di nascosto. La passione per la fotografia e quella per la musica hanno sempre viaggiato di pari passo portandolo a seguire centinaia di concerti in giro per l’Italia e non solo. Dal 1990 è fotografo professionista e lavora nel settore del ritratto, cerimonia, spettacolo, arredamento e pet photography.

ROBERTO PASTORE
Cultore e collezionista di musica, fotografo freelance dal 1975, ha pubblicato su riviste musicali e quotidiani nazionali. Recuperando un vecchio capannone degli anni ’30 ha progettato e realizzato lo ZenZero Club a Bari, contenitore multiculturale, dove ha prodotto live e dj set di oltre 300 artisti della scena internazionale e nazionale della cultura clubbing, oltre a mostre ed installazioni di arte contemporanea. Tra la fine degli anni ‘70 ed inizio anni ‘80 è stato conduttore di programmi radiofonici e dj, realizzando negli stessi anni il Neo Club, locale di cultura musicale New Wave. Attualmente, oltre a dedicarsi alla fotografia, continua la sua ricerca sui nuovi linguaggi e realtà musicali, mantenendo attiva la progettualità su eventi multiculturali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche