22 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Settembre 2021 alle 09:59:00

foto di Il Taranto
Il Taranto

Prospettiva appassionata, desiderio di calcio in riva allo Ionio. Ed un dono atteso per lo scacchiere tattico di Giuseppe Laterza. E’ stata inaugurata ieri la prevendita per assistere alla sfida di sabato pomeriggio fra Taranto e Palermo, ed i sostenitori rossoblu non hanno esitato a recarsi presso i rituali punti di acquisto affiliati oppure a consultare il circuito on line autorizzato. Non solo: sorpresa al fotofinish per quel che concerne l’ingaggio dell’esterno offensivo invocato per completare l’organico dal punto di vista numerico e di ruolo.

Mario Pacilli ha superato la concorrenza di Gianmarco De Feo: entrambi erano accomunati da identica assenza di contratto, liberi di accasarsi ovunque, sostando nel frattempo nella fatidica “lista degli svincolati”. Pacilli non ha ceduto alla corte della “nuova” Casertana ed ha accettato l’avventura nelle fila ioniche: l’attaccante aveva infatti contribuito alle sorti del club campano lo scorso anno, in serie C, collezionando 20 presenze e siglando quattro reti. Le vicissitudini estive del sodalizio di Caserta hanno destabilizzato inevitabilmente le modalità di accordo con gli atleti stessi: l’esclusione dall’attuale torneo di Lega Pro, previa omissione della fideiussione richiesta, era stata ratificata alla fine di giugno scorso. Dopo la metà di agosto, la Casertana ha vinto il ricorso al Tar in merito alla richiesta di ammissione per sovrannumero al campionato di serie D: inserita di recente nel girone H, la neonata società ha tentato di preservare Pacilli nel suo roster, ma senza successo.

Originario de L’Aquila, classe ’87, Mario Pacilli ha firmato per il Taranto per la sola stagione sportiva in corso, come divulgato dagli uffici rossoblu. “Una carriera lunghissima spesa tra i campionati di Serie B e Serie C, con più di 300 presenze complessive- si legge nel comunicato ufficiale- Caseratana, Viterbese, Lecce, Cremonese, L’Aquila, Trapani, Albinoleffe, Avellino, Pro Patria, Chiasso e Ternana”. La batteria offensiva del Taranto accoglie quindi un elemento d’esperienza, versatile nello spaziare sul fronte d’attacco e, soprattutto, incline ad ispirare la produttività in area dei suoi stessi colleghi di reparto, in primis Andrea Saraniti.

Il centravanti ex Palermo, infatti, vanta una certa intesa col nuovo innesto: entrambi sono stati protagonisti della promozione del Lecce in serie A nell’annata 2017-2018. Curiosità: nella stessa compagine militava anche il difensore Riccardi, colpo messo a segno dal direttore sportivo Montervino nella complicata giornata di epilogo della sessione di calciomercato. Attaccante avvezzo ad interpretare sia il ruolo di seconda punta (predilige il tiro col piede mancino), sia la mansione di esterno destro avanzato, Pacilli coincide col profilo rintracciato da mister Laterza per sistemare le alternative nel 4-3-3 applicato sinora. Le peculiarità di trequartista ed una sorta di duttilità anche a ripiegare su una zona nevralgica non propriamente conservativa, tutte registrate nel corso della sua carriera, potrebbero anche trasformare il nuovo arrivato in un prezioso jolly all’occorrenza. Prodotto del vivaio della Ternana, Mario Pacilli fu inserito nell’Under 19 del club umbro nel lontano 2006- 07.

Dopo la parentesi in Svizzera nel le fila del Chiasso (2007-08), le tante peregrinazioni proficue hanno fatto registrare 372 presenze complessive nel suo curriculum, per un totale di 57 gol segnati. Capitolo biglietti: è ufficialmente partita la vendita libera per assistere a Taranto-Palermo, in programma sabato prossimo, 11 settembre, alle ore 17.30 presso lo stadio Iacovone. Non è previsto alcun diritto di prelazione riservato agli abbonati della stagione agonistica 2019-2020: un piccolo enigma per tutti coloro che sono in possesso della tessera in questione, nonostante le garanzie esplicate nella nota ufficiale antecedente la gara d’esordio con la Turris. La vendita attuale, “come da decreto ministeriale, interesserà il 50% dei posti sedere complessivi dello Stadio Erasmo Iacovone- si legge nella comunicazione diramata- I tagliandi si potranno acquistare in tutti i punti vendita Vivaticket oppure online sul sito www.vivaticket.com”.

Questi i costi nel dettaglio, distribuiti per settori e relativa capienza spettatori: CURVA: intero € 13.00, ridotto € 11.00; prezzo comprensivo di diritto di prevendita e commissione online; posti disponibili 2500. GRADINATA: intero € 17.00, ridotto € 15.00; prezzo comprensivo di diritto di prevendita e commissione online; posti disponibili 1500; TRIBUNA LATERALE: intero € 30.00, ridotto € 28.00; Prezzo comprensivo di diritto di prevendita e commissione online; posti disponibili 1150; TRIBUNA CENTRALE: intero € 50.00, ridotto € 48.00; prezzo comprensivo di diritto di prevendita e commissione online; posti disponibili 300; CURVA OSPITI: intero € 13.00; prezzo comprensivo di diritto di prevendita e commissione online; posti disponibili 500.

I tagliandi ridotti saranno destinati a donne, tifosi under 12 ed over 65. La società ricorda che i costi sono validi per tutte le 18 partite casalinghe, fatta eccezione per una classica “giornata pro Taranto” che sarà annunciata successivamente. Ieri pomeriggio, la compagine di mister Laterza ha effettuato un cosiddetto “allenamento congiunto” presso lo stadio comunale “Ruggieri Scianni” di Alberobello. Avversaria di turno proprio la formazione locale, l’Asd Arboris Belli 1979, la quale parteciperà al campionato di Promozione pugliese. Oggi è in agenda la consueta seduta di natura tattica.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche