21 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Settembre 2021 alle 08:58:00

foto di Stanziati 6 milioni per gli ex Isola Verde
Stanziati 6 milioni per gli ex Isola Verde

«Stanziati 6 milioni di euro per i lavoratori Infrataras, la prospettiva su cui stavamo lavorando nel Governo Conte II è stata positivamente accolta grazie alla sensibilità dei Ministri interpellati». A commentare con soddisfazione la risposta ricevuta ieri, giovedì 9 settembre, a seguito dell’interrogazione a risposta orale in Commissione ai Ministri per il Sud e la Coesione Territoriale e al Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, è il senatore Mario Turco (M5S).

«Abbiamo raggiunto un ottimo risultato per i 130 dipendenti della società Infrataras, partecipata al 100% dal Comune di Taranto, che vedevano a rischio il loro posto di lavoro – ha spiegato Turco, già sottosegretario a Palazzo Chigi con delega agli investimenti e alla programmazione economica nel Governo Conte II in merito alla società che si occupa di lavori e manutenzione sul territorio comunale – è stata valutata l’ipotesi del Governo Conte II, in cui i 6 milioni di euro che si intendevano stanziare, così come peraltro era stato confermato dalla Ministra del Sud, Mara Carfagna, in occasione di un incontro con i sindacati confederali del territorio di Cgil, Cisl e Uil, sono adesso effettivamente stanziati. Resta comunque urgente un intervento per tutelare i lavoratori prima che il trattamento Naspi giunga a scadenza, bisogna assicurare continuità al contratto». Il contratto di lavoro a tempo determinato dei 130 lavoratori è scaduto a febbraio di quest’anno.

«Per due anni i lavoratori sono stati impiegati nel progetto di bonifica leggera “Verde amico” – ha commentato Turco – alle dipendenze di Infrataras, grazie a 5,5 milioni di euro di fondi messi a disposizione dall’ex Commissaria di governo alla bonifica Vera Corbelli. Per garantire la continuità lavorativa la Regione Puglia ha poi messo a disposizione circa 700mila euro per arrivare al completamento del progetto il 24 febbraio 2021. Siamo soddisfatti del nuovo risultato raggiunto e puntiamo ad assicurare continuità ai lavoratori coinvolti nella questione». Sull’argomento si registra anche l’intervento del consigliere comnale e regionale Massimiliano Stellato. «Soddisfazione per la positiva soluzione della vicenda. Lo stanziamento dei fondi necessari per la continuità, e l’ampliamento, del progetto “Verde Amico” è il prodotto di un incessante lavoro di raccordo e di sinergia interistituzionale che oggi, insieme ai sindacati, restituisce ai 130 lavoratori dell’ex “Taranto Isola Verde” ed alle loro famiglie la dignità e la serenità che meritano.

La buona notizia – prosegue Stellato – si innesta nel percorso di collaborazione interistituzionale tra Governo, Regione Puglia, Comune di Taranto e organizzazioni sindacali, oltre al Commissario straordinario per le bonifiche dell’area di Taranto. Un risultato, quello di oggi, che giunge a valle di un assiduo confronto con lavoratori e con i sindacati, con i quali ho seguito ogni snodo della complessa vicenda giunta, si spera, positivamente al termine. Ora, quale ultima tappa della questione, resta da garantire ai lavoratori ed alle loro famiglie la continuità reddituale prima della imminente scadenza della Naspi. Su questo punto continuerò, con spirito di collaborazione, a fare la mia parte sia in consiglio comunale che in consiglio regionale».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche