21 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Settembre 2021 alle 17:59:00

foto di Arriva a Castellaneta il campionato di Sky Speed Race
Arriva a Castellaneta il campionato di Sky Speed Race

CASTELLANETA – Arriva per la prima volta al sud, a Castellaneta il ampionato italiano di Sky Speed Race La competizione di questa nuova disciplina si inserisce quest’anno nel Cut Puglia –Castellaneta Urban Trail 2021, la manifestazione che, alla sua quarta edizione ormai, ha fattodel suo rapporto con il paesaggio e con il territorio la sua ragione di esistere. L’evento sportivo, atteso sempre dagli atleti con grande entusiasmo e curiosità per il suo essere sempre ricco di novità, il Cut Puglia 2021, si svolgerà il 18 e 19 settembre a Castellaneta, nel cuore del Parco Terra delle Gravine. Sabato 18 settembre (alle 15, raduno via Cheren a Castellaneta).

Il campionato italiano Sky Speed Race, una disciplina nata per essere svolta in ambienti di alta montagna, o nei grattacieli di Milano, che arriva in Puglia come unica tappa al Sud e chevedrà gli atleti impegnati in una gara corta, di potenza e di resistenza: 350 metri di percorso, circa 200 metri di dislivello, una pendenza al 50%, in 350 gradoni della Gravina Grande di Castellaneta da scalare in velocità massima. La competizione, organizzata da La Fabrica di Corsa in collaborazione con la FiSky (Federazione Italiana Sky Running), per la particolarità della location e l’intensità della prova richiesta, si preannuncia spettacolare. Una sfida per i numerosi runners non solo pugliesi che si ritroveranno alle prese con una disciplina giovanissima, ancora tutta da scoprire.

“La scalata dell’Acqua”, si chiama così il percorso della gara e i 350 gradoni da salire invelocità sono quelli costruiti dall’Acquedotto Pugliese, il più grande d’Europa, nei lontani anni ‘40 per permettere ai suoi tecnici di manutenere la condotta situata ai piedi della Gravina Grande del Comune jonico. Un’opera dall’enorme valore storico per il territorio, a cui lacompetizione offrirà l’opportunità di essere scoperta ed apprezzata. Domenica 19 settembre ( start alle 9 in piazza Principe di Napoli – Castellaneta). Il Cut Puglia– Castellaneta Urban Trail, al suo quarto anno di età è riconosciuto come il trail più selvaggio del Sud, per il suo percorso molto tecnico e difficoltoso, qualificante per cinque gare internazionali ( in Cina, Portogallo, Spagna, Svizzera) tra cui l’Ultra Trail del Monte Bianco, lapiù prestigiosa al mondo.Si disputerà su tre distanze: 35, 18 e 10 km a cui si aggiunge una 10 km non competitiva e unapasseggiata ( di 10 km).Tutti i percorsi saranno supervisionati e controllati da volontari dell’A.N.P.S. (Associazione Nazionale Polizia di Stato) che veglieranno sulla sicurezza degli atleti, dell’Associazione Amici delle Gravine di Castellaneta e del Mtb Group.

A presentare la manifestazione, patrocinata da Regione Puglia, Comune di Castellaneta, Provincia di Taranto e Acquedotto Pugliese, è stato Giovanni Gugliotti, presidente della Provincia jonica, in una conferenza stampa alla quale erano presenti il direttore del Parco Terra delle Gravine, Stefano Semeraro, il vicepresidente de La Fabrica di Corsa e organizzatore dell’evento Pierdavide Losavio e il presidente provinciale della Fidal, Luciano Ciussi. “Valorizzare, far conoscere e rendere fruibile il nostro patrimonio naturale, – ha detto il presidente della Provincia, Giovanni Gugliotti e primo cittadino di Castellaneta – è una delle priorità della nostra azione amministrativa e ci piace farlo in sinergia con le associazioni e i cittadini. Il Cut Puglia si sta affermando come un appuntamento stabile non solo per la nostra comunità, ma per tutti coloro che ogni anno vengono qui per fare sport e trovano tanto altro. Questa manifestazione è un ottimo esempio di gioco di squadra tra istituzioni e territorio, dove cittadini e associazioni sono protagonisti attivi nel valorizzare questo meraviglio soscrigno di biodiversità”.

“Siamo lieti di poter contribuire al successo di questa manifestazione – ha detto il presidente di Acquedotto Pugliese, Simone di Cagno Abbrescia – perché oltre a promuovere i valori del più sano e fecondo agonismo, rappresenta una opportunità per dar lustro ad una pagina importante della storia di Acquedotto Pugliese: l costruzione, nella prima metà del secolo scorso, della scalinata del Colle Archinto, eletta, per l’occasione a scenario delle gare inprogramma”. “Nella Sky Speed race – ha fatto sapere con un messaggio durante la conferenza stampa ilvicepresidente della Regione Puglia, Raffaele Piemontese – si riassumono molti degli elementi delle strategie regionali con cui abbiamo caratterizzato le politiche sportive degli ultimi sei anni. Tra questi elementi, spiccano il contesto in cui si snodano i percorsi di gara e la spinta per riposizionare una destinazione turistica già affermata come Castellaneta oltre lepreferenze balneari”. Il Cut Puglia anche quest’anno aderisce alla campagna promossa da Spirito Trail “Io non getto i miei rifiuti”, rivolta a tutti i trailer, atleti e organizzatori per sensibilizzarli alla cultura del rispetto e della tutela dell’ambiente sul quale si corre e si cammina.

foto di Arriva a Castellaneta il campionato di Sky Speed Race
Arriva a Castellaneta il campionato di Sky Speed Race

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche