16 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 16 Ottobre 2021 alle 16:30:00

Cronaca News

Nuove opere di bonifica per Taranto e Statte

Lo rende noto Cosimo Borracino, consigliere del Presidente della Regione per l’attuazione del “Piano Taranto”

foto di Cosimo Borraccino
Cosimo Borraccino

“Un importante nuovo provvedimento, per il risanamento ambientale della provincia jonica, è stato adottato dalla Giunta regionale guidata dal Presidente Emiliano su proposta dell’assessora all’Ambiente, Maraschio”. Lo rende noto  Cosimo Borracino, consigliere del Presidente della Regione per l’attuazione del “Piano Taranto”
“E’ stato infatti approvato – spiega Borracino – lo schema di Accordo di Programma che definisce gli interventi di messa in sicurezza e bonifica di aree comprese nel Sito di Interesse Nazionale di Taranto.
L’Accordo tra Regione Puglia, Ministero della Transizione Ecologica, Commissario Straordinario per la bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione dell’area di Taranto, Comuni di Taranto e Statte, individua la Regione Puglia quale Responsabile Unico dell’Attuazione degli interventi ricadenti in area Sin contenuti nel documento. Il Comune di Taranto è Responsabile Unico dell’Attuazione per quanto attiene all’intervento di messa in sicurezza provvisoria, indagini volumetriche e caratterizzazione suolo/rifiuto dell’area della falesia in Località Praia a Mare.
Al Comune di Taranto farà capo, infatti, la “Progettazione definitiva ed esecutiva dell’intervento di Messa in Sicurezza Operativa (MISO) della falda superficiale soggiacente l’Area SIN di Taranto”, per un costo di € 1.394.687,95, a valere su risorse dell’ex contabilità speciale n. 2701; la “Redazione ed esecuzione del Piano di Caratterizzazione, redazione analisi di rischio del sito di proprietà comunale identificato catastalmente nel Foglio 264 particella 16p di consistenza pari a circa 6.000 mq, ubicato in prossimità del Depuratore Gennarini di Taranto e rientrante in area SIN”, per un costo di € 500mila, a valere su risorse dell’ex contabilità speciale n. 2701; la “Redazione ed esecuzione del Piano di Caratterizzazione, redazione analisi di rischio del sito di cui al Foglio 280 particella 3, area demaniale di competenza comunale di consistenza pari a circa 6.000 mq in località Praia a Mare e rientrante nella perimetrazione di area SIN (SIN Mare)”, per un importo di € 700mila, a valere su risorse dell’ex contabilità speciale n. 2701; L’ “Intervento di messa in sicurezza provvisoria, indagini volumetriche e caratterizzazione suolo/rifiuto dell’area della falesia in Località Praia a Mare con rimozione dei frammenti di amianto presenti sull’arenile in neoformazione”, per un importo di € 183mila a valere su risorse proprie del Comune di Taranto”.
Interventi anche per Statte: “Il Comune di Statte sarà soggetto attuatore degli interventi di “Bonifica con misure di sicurezza del tratto sud della Gravina di Leucaspide in area SIN; indagini integrative e bonifica ambientale”, per un costo di € 3.300.000,00, a valere su risorse dell’ex contabilità speciale n. 270. Per il “Tratto nord della Gravina di Leucaspide: progettazione ed esecuzione di indagini integrative di caratterizzazione, al fine di aggiornare la conoscenza sullo stato di potenziale contaminazione, ed elaborazioni di analisi di rischio”, per un costo di € 2.374.214,04, a valere su risorse dell’ex contabilità speciale n. 2701.
Le nuove risorse, per un importo complessivo di € 8.451.687, integrano il budget già stanziato per altre azioni che sono in corso o sono già completate nell’area del Sito di Interesse Nazionale di Taranto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche