16 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 16 Ottobre 2021 alle 16:30:00

Cronaca News

«Fondi per chi investe nel turismo»

L’assessore allo Sviluppo economico e al marketing territoriale Manzulli agli imprenditori

foto di Fabrizio Manzulli
L’assessore Fabrizio Manzulli

Fra pochi giorni il calendario segna la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno. Ma a Taranto sembra, anzi è, ancora piena estate e non soltanto perchè il termometro supera i 30 gradi. Il capoluogo ionico è pieno di turisti e la sera il centro della città è pieno di gente. Gli eventi sortiscono un effetto benefico e consentono di vedere Taranto sotto un’altra luce, da città dell’acciaio e dei fumi e città turistica malgrado le ciminiere dell’ex Ilva che per diversi anni sono state utilizzate come alibi.
L’assessore allo Sviluppo Economico e al Marketing Territoriale Fabrizio Manzulli esprime la sua soddisfazione e, dall’altra parte, richiama l’attenzione degli imprenditori su bandi e opportunità di usufruire di finanziamenti e misure a sostegno delle imprese. «Agosto ha confermato il trend di luglio con un + 20% di presenze a Taranto. Anche settembre si preannuncia un mese da record. Siamo soddisfatti – spiega Manzulli – perchè gli sforzi e l’impegno dell’Amministrazione Melucci stanno dando frutti sperati. Le presenze potevano essere tre volte superiori ma abbiamo un numero insufficiente di posti letto, è l’unica nota dolente. Capisco che ampliare la capacità ricettiva richiede tempo. Spero che gli imprenditori locali abbiamo compreso l’importanza di investire in servizi turistici e strutture ricettive e che si attivino prima che arrivino altri competitor da fuori per cogliere questa opportunità».
A proposito di oppurtunità, Manzulli fa notare che forse mai come in questo momento ci sono stati bandi con misure di sostegno mirate. «Il mio è un invito a sfruttare i diversi bandi. Per citarne uno, “Taranto Crea”, un bando del Comune nell’ambito del Cis, gestito da Invitalia, riguardante una misura importante che mette a disposizione tre milioni di euro a sportello. Sono previsti finanziamenti fino a 400mila euro e diverse forme di sostegno per aziende con meno di 36 mesi o da costituire. Ci sono risorse per le attività no profit, fino all’80% a fondo perduto, misure per sostenere la nascita di attività produttive nella Città Vecchia e nei dintorni. Questo, ad esempio è un bando aperto già da luglio. Comunque – aggiunge Manzulli – devo dire che alcune richieste sono pervenute. Ma ho l’impressione che le aziende di Taranto continuino ad essere fanalino di coda nel cogliere le opportunità. Come amministrazione comunale abbiamo fatto diventare Taranto destinazione turistica, l’abbiamo riempita di eventi. Adesso tocca ai cittadini e soprattutto agli operatori economici sfruttare le nuove opportunità».
Il Comune è impegnato anche in un progetto finalizzato ad incentivare la formazione. «Dobbiamo alzare anche gli standard qualitativi dei servizi e in questa direzione vanno i corsi della Fondazione Its Turismo Puglia, finanziati da fondi regionali. Stiamo costruendo in una delle nostre sedi comunali un polo di alta formazione dedicato al turismo. Anche questa è una forma di sostegno in favore delle imprese. Però occorre una classe imprenditoriale che sappia cogliere rapidamente le occasioni. Adesso non c’è più spazio per gli alibi».

A. L.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche