22 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Ottobre 2021 alle 16:57:00

News Provincia di Taranto

Maggiore attenzione per il bosco Orimini di Martina Franca

foto di Il bosco Orimini di Martina Franca
Il bosco Orimini di Martina Franca

MARTINA FRANCA – Il rifacimento e l’ampliamento della statale 172, TA – Martina Franca, nel tratto San Paolo Orimini ha causato il ripristino della viabilità sul breve raccordo di strada provinciale che attraversa il fondo dell’omonima gravina nel senso Martina F. Taranto.

Ne consegue che centinaia di auto ripercorrono giornalmente quel vallone boscato che, peraltro, fa parte integrante del Parco Regionale della Terra delle Gravine, istituito con L.R. 20 Dicembre 2005. A parte un principio d’incendio verificatosi a bordo strada, più che fortunatamente risoltosi forse per mancanza di vento e che certo sarebbe stato disastroso come quelli che si sono verificati nel meridione d’Italia e nelle isole, dobbiamo lamentare che in tali condizioni, e profittando della minore velocità e della fitta vegetazione, v’è più di qualcuno che ancora sversa rifiuti d’ogni genere, compromettendo così le condizioni ecologiche e soprattutto edafiche di un territorio naturalisticamente pregiato, territorio che oggi più che mai costituisce sicuro rifugio di flore e soprattutto faune altrove annientate (Tassi, 2011), o, se vogliamo, ormai ridotte nel numero e composizione a causa dei cambiamenti climatici e delle eccessive, spesso pesanti, manomissioni dell’uomo moderno. Si chiede al Comune di Martina maggiore attenzione per un vetusto vallone boscato che fa parte del Parco Regionale Terra delle Gravine, adeguata segnaletica di divieto sversamento rifiuti, immediata rimozione degli stessi, e vigilanza per incendi che possono benissimo riverificarsi in quel medesimo tratto di strada per il fatto che “la mamma degli stupidi è sempre incinta” e il mozzicone di sigaretta acceso può starci sempre…)

Valentino Valentini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche