19 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Ottobre 2021 alle 13:52:00

La sede della Presidenza della Regione Puglia
La sede della Presidenza della Regione Puglia

BARI – Regione Puglia, Usr Puglia, Afc, Tpp e Notte della Taranta insieme per la valorizzazione delle minoranze storico linguistiche della Puglia L’assessore regionale all’Istruzione e Formazione, Sebastiano Leo, ha presentato il programma regionale straordinario per la tutela delle minoranze storico linguistiche presenti in Puglia.

Alla base dell’iniziativa regionale, finanziata per un importo complessivo di 130.000 euro, vi è un accordo di cooperazione tra Regione Puglia, Usr Puglia, Afc, Tpp e Notte della Taranta siglato oggi e che avrà come protagonisti gli studenti/ esse delle istituzioni scolastiche del territorio, accompagnati in un percorso alla riscoperta delle radici, culture e delle tradizioni del loro passato. Al termine del progetto regionale, che vedrà studenti/esse pugliesi impegnati durante quest’anno scolastico, è prevista anche la realizzazione di un breve tour nei vari territori con la presentazione finale dei risultati dei tre progetti, così da poter diffondere su scala regionale la ricchezza delle differenze. Si intitola “Il Grande Tempo – Moti i Madh” il progetto di Teatro Pubblico Pugliese dedicato alla minoranza arbëreshë, storicamente stanziata in Italia meridionale e insulare.

Proveniente dalla storica regione albanese dell’Epiro, si stabilì in Italia tra il XV e il XVIII secolo in seguito alla morte dell’eroe nazionale albanese Giorgio Castriota Scanderbeg e alla progressiva conquista dell’Albania. La presenza in Puglia della popolazione arbëreshe è concentrata nei comuni di San Marzano di San Giuseppe, Casalvecchio di Puglia, Chieuti e numerose sono state negli anni le testimonianze della favorevole posizione della regione negli scambi culturali ed economici con l’Albania. Dal 2020, la cultura e i riti della popolazione albanese d’Italia sono candidati formalmente, col titolo “Moti i Madh” (Il “Tempo Grande”), alla lista dei patrimoni orali e immateriali dell’umanità Unesco. Con un programma di attività destinate agli studenti del territorio che prevedono laboratori di teatro, danza, burattini, realizzati con il coinvolgimento di compagnie di artisti sia italiani che albanesi, si punterà a valorizzare gli elementi caratterizzanti della cultura arbëreshë.

Alla firma dell’accordo che segna l’avvio del programma sono intervenuti, oltre all’assessore regionale Leo: Silvia Pellegrini, direttore del Dipartimento regionale Politiche del lavoro, Istruzione e Formazione; Mario Trifiletti, Ufficio Scolastico regionale per la Puglia; Simonetta Dellomonaco, presidente Apulia Film Commission; Giuseppe D’Urso, presidente Teatro Pubblico Pugliese; Massimo Manera, presidente della Fondazione La Notte della Taranta e rappresentanti istituzionali delle minoranze storiche linguistiche della Puglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche