26 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 26 Ottobre 2021 alle 16:57:00

Cronaca News

Aneurisma aortico addominale, a Taranto l’iniziativa online

L’ingresso dell’ospedale Ss. Annunziata di Taranto
L’ingresso dell’ospedale Ss. Annunziata di Taranto

Tornano gli (H)Open Day della Fondazione Onda presso il Santissima Annunziata di Taranto – presidio che ormai da anni rientra nel network dei Bollini Rosa -, anche questa volta in modalità online, per la particolare situazione emergenziale ancora in corso. Il contributo video con il quale Asl Taranto partecipa all’evento è realizzato a cura dell’Aortic Center afferente la Struttura Complessa di Chirurgia vascolare ed endovascolare, diretta dal dottor Domenico Cito.

L’unità operativa di chirurgia vascolare ed endovascolare del SS. Annunziata si occupa ormai da decenni di patologia aortica e rappresenta uno dei centri di riferimento regionale per volume di pazienti e quantità di cure. È in grado di offrire varie tipologie di trattamento, che variano dai classici interventi a cuore aperto a trattamenti chirurgici mini-invasivi, forte di un’equipe rinnovata e formata da personale qualificato ed esperto, in grado di gestire tutte le fasi dell’iter diagnostico fino alla terapia e gestione del paziente. Si tratta del primo (H) Open Day dedicato all’aneurisma aortico addominale, fissato il 29 settembre in occasione della Giornata Mondiale del Cuore. Obiettivo della giornata è la promozione della consapevolezza e la corretta informazione di questa patologia cardiovascolare che colpisce 84mila italiani, soprattutto uomini oltre i 65 anni, che si sviluppa in modo silente e asintomatico.

Secondo i dati della fondazione Onda, l’aneurisma aortico addominale colpisce 84.000 italiani, soprattutto uomini, oltre i 65 anni, ipertesi e fumatori, con 27mila nuovi casi ogni anno. Prevenzione e diagnosi precoce sono le strategie più efficaci per contrastarlo e per evitare la complicanza più temibile, la rottura dell’aneurisma. Esso consiste in una dilatazione localizzata e permanente di un’arteria, l’aorta addominale appunto, caratterizzata da un aumento di diametro di almeno il 50%. Tra i fattori di rischio, la familiarità, l’ipertensione arteriosa, l’ipercolesterolemia e il fumo sono i principali, oltre al genere e all’età. È tipicamente asintomatico e i sintomi compaiono nel momento in cui l’aneurisma si complica; il rischio più grave è la rottura dell’aorta, evento che causa 6.000 morti ogni anno in Italia. Il video tutorial realizzato per l’evento è disponibile sul canale YouTube istituzionale Asl Taranto e sulla pagina Fb istituzionale. Per informazioni generali sul progetto (H)Open Day Onda, si può visitare il sito www.bollinirosa.it.

Donatella Gianfrate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche