24 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Ottobre 2021 alle 11:59:00

Cronaca News

Aperte le iscrizioni al corso per operatori di frantoi organizzato dall’Ajprol

foto di Olio di oliva extravergine
Olio di oliva extravergine

Sono aperte le iscrizioni al corso per operatori di frantoi organizzato dall’Ajprol, cooperativa di produttori olivicoli. Gli incontri formativi, tenuti da docenti universitari e dal capo panel Ajprol, si terranno dal 13 al 15 ottobre nella sala conferenze Ajprol – Strada Statale 7 Appia Km. 640,400 Statte (TA). Nello specifico, le lezioni si terranno da mercoledì 13 ottobre sino a venerdì 15, dalle ore 15 alle 18: responsabile scientifico Antonia Tamborrino (Dipartimento di Scienze Agro-Ambientali e Territoriali – UniBa). Coordinamento: Ajprol e Dipartimento di Scienze Agro-Ambientali e Territoriali (UniBa). Docenti: Alessandro Leone (Dipartimento di Scienze Agro-Ambientali e Territoriali – UniBa), Antonia Tamborrino (Dipartimento di Scienze Agro-Ambientali e Territoriali – UniBa), Nicola Perrucci (Capo Panel Gruppo d’Assaggio Ajprol).

L’evento è a numero chiuso e il costo di partecipazione è di 50 euro da versare alla registrazione. Per partecipare occorre inviare la richiesta a info@ ajprol.it indicando le proprie generalità, le proprie competenze, un numero di cellulare. Per accedere alle lezioni è richiesto il green pass. Il corso è organizzato nell’ambito del programma di sostegno al settore dell’olio di oliva finanziato dall’UE con i Regg. 611 – 615/2014.

“Il corso è altamente qualificante ed è mirato a dare maggiori competenze a tutti gli operatori di frantoi – spiega il presidente Ajprol Angelo De Filippis – Come cooperativa di produttori olivicoli crediamo nella formazione del personale perché è uno dei passaggi fondamentali per ottenere un buon olio extravergine apprezzato dai consumatori e concorrenziale sui mercati. Siamo attenti a tutta la filiera di produzione, dalla coltivazione al confezionamento del prodotto finale. In questo modo intendiamo ricoprire un ruolo nella crescita economica del settore e nella difesa della salute dei consumatori i quali, in misura sempre maggiore, dimostrano di apprezzare le diverse qualità degli oli abbinabili alle più svariate cucine nazionali e internazionali e che, sempre più, mostrano attenzione all’indissolubile legame tra olio di oliva e zona di produzione”.

Il corso per operatori di frantoi Ajprol mira, dunque, a migliorare le competenze dei corsisti e a insegnare i moderni approcci alle tecniche di lavorazione nei frantoi. “I docenti universitari e il nostro capo panel Nicola Perrucci entreranno nel dettaglio di criteri e norme utili alla gestione del frantoio e dei macchinari. Ridurre quelli che sono i problemi, le difficoltà e le anomalie nella gestione degli impianti – evidenzia il direttore Ajprol, l’agronomo Armando Fonseca – è fondamentale per ridurre al minimo tutti quei problemi che compromettono la qualità del prodotto finale”. Le lezioni però non saranno incentrate solo sugli aspetti tecnici. “Per fare un olio extravergine di qualità serve conoscere la chimica che è alla base dei processi. Con Perucci si parlerà di quelli che sono i difetti maggiori del prodotto finale che possono provenire da una cattiva gestione delle attrezzature e del frantoio. Un corso aperto – conclude Fonseca – a chi conduce frantoi o vi ha già lavorato ma anche per quei giovani che hanno voglia di accrescere il loro curriculum in visione della ricerca di un posto di lavoro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche