22 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Ottobre 2021 alle 17:59:00

foto di L'ingresso di Carosino
L'ingresso di Carosino

CAROSINO- Partiranno domenica 3 ottobre i solenni festeggiamenti in onore di San Biagio Vescovo e Martire, Patrono di Carosino. Si ritorna quasi alla normalità con i festeggiamenti del 2021. “La festa di San Biagio l’abbiamo voluta fortemente e ci auguriamo che sia un evento ricco di fede, tradizione, folklore e spettacolo ma, soprattutto un punto di ripartenza”. Sono queste le parole con cui Davide Roselli, consigliere comunale e Responsabile del Comitato Festa Patronale, presenta il programma previsto. Domenica 3 ottobre verrà proposta l’Antica Tradizione dell’uscita insieme dei simulacri di San Biagio e della B.V. del Santo Rosario che percorreranno un breve tragitto fino a Piazza Vittorio Emanuele dove sarà celebrata la Santa Messa.

“Come Amministrazione Comunale abbiamo sostenuto da subito la proposta del Comitato, e sarà un momento di affidamento della comunità al Santo Patrono – queste le parole del Sindaco Onofrio Di Cillo- grazie all’interessamento del consigliere Roselli siamo stati come Ente, partner della Ditta Luminarie Memmola, che da oltre 50 anni presta il suo lavoro nella nostra comunità, per il finanziamento regionale “investiamo nel vostro futuro” Poc Puglia 2014/2020, che ha permesso di allestire la Piazza Vittorio Emanuele e via Dante con dei singoli pali di luminarie che resteranno accesi fino al termine del mese di ottobre. Proprio le luminarie e la Cassarmonica, simbolo della tradizione voluta fortemente dal Comitato Festa, verranno avviate all’accensione durante la serata del 3 ottobre.

La festa continuerà Venerdì 8 con “San Biagio nella storia” serata dedicata al culto e devozione per San Biagio con il contributo dell’arch. Angelo Campo e la mostra fotografica a cura dello Studio Ciriciripì di Giovanni Carone. Sabato 9 momento di consegna delle chiavi della città a San Biagio da parte del Sindaco in Piazza Vittorio Emanuele alle ore 19.00 e i Napolatino Band in concerto. Domenica 10 ottobre giorno clou dei festeggiamenti con i riti religiosi storici e la Banda Città di Rutigliano del Maestro Cellamara che allieterà l’intera giornata con un serale di musica leggera in Piazza, del tutto nuovo. A fine festa un grandioso spettacolo pirotecnico (l’investimento maggiore dei festeggiamenti) a cura di Itria Fireworks in zona cimitero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche