19 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Ottobre 2021 alle 13:52:00

Cultura News Spettacoli

Formazione per giovani talenti del teatro: il progetto

foto di Da sinistra: Clara Cottino, l’assessore Marti e il direttore del Fusco, Michelangelo Busco
Da sinistra: Clara Cottino, l’assessore Marti e il direttore del Fusco, Michelangelo Busco

Si chiama “La foresta primigenia” il progetto voluto dal Comune di Taranto e dal Crest presentato ieri, 4 ottobre, alla stampa: si tratta di un laboratorio intensivo rivolto a giovani talenti del teatro con esperienza o a chi a questo affascinante mestiere intenda avvicinarsi in maniera assolutamente professionale. «Per noi oggi è una giornata di festa – ha detto Clara Cottino, presidente del Crest, nel presentare questo nuovo appuntamento – Per la prima volta da 40 anni promuoviamo un’attività formativa per attori insieme al Comune di Taranto. E per questo siamo grati all’assessore alla Cultura, Fabiano Marti e al Comune di Taranto». Saranno dodici i giovani talenti che parteciperanno al laboratorio di formazione, attori/ autori dai 20 ai 35 anni.

«Il teatro è formazione, cultura, conoscenza e si diventa professionisti imparando dai professionisti», ha commentato Fabiano Marti. «Ed è un bel segnale – ha chiosato il direttore del Teatro Fusco, Michelangelo Busco – che il teatro comunale abbia deciso di investire proprio sull’alta formazione». Quattro aree tematiche, tre autorevoli docenti, venti giornate di lavoro per un totale di 116 ore di alta formazione: questi i numeri del percorso attoriale. «Una grande opportunità, un progetto di alta formazione che per la prima volta a Taranto diventa vera e imperdibile occasione che solitamente i giovani professionisti del teatro sono costretti ad andare a cercare fuori – ha sottolineato Marti – Con questa iniziativa invertiamo la rotta e i giovani talenti possono puntare verso Taranto città e verso i suoi teatri per avere la possibilità di immergersi in un percorso formativo unico. Puntiamo da sempre sui nostri giovani e vogliamo sempre più valorizzare i nostri talenti e il Crest è un autorevole partner per prenderci cura della loro formazione in ambito artistico».

«Il Crest, in quanto compagnia di produzione – ha commentato Clara Cottino – torna a promuovere una formazione destinata a giovani attori e a quanti scelgono il teatro come ambito professionale e lavorativo ed è felice di poterlo fare per la prima volta insieme al Comune di Taranto. Ringraziamo l’assessore Marti che ha condiviso da subito il carattere innovativo del progetto, accordandoci la sua fiducia per la scelta del team di esperti – che assicura un interessante intreccio di competenze – come anche per la scelta dell’input di partenza, ovvero “La vita sociale degli alberi”. Insieme metafora e proposta di una società diversa, ricca di relazioni solidali che assicurano la crescita ed il benessere dei più e non dei pochi».

IL LABORATORIO ATTORIALE
Il laboratorio attoriale prenderà il via il 22 ottobre per chiudersi, poi, il 5 dicembre. Le sedi in cui si sviolgeranno gli incontri sono il Teatro comunale Fusco (via Ciro Giovinazzi 49, Taranto) e iel TaTÀ (via Grazia Deledda – al quartiere Tamburi). il laboratorio intensivo svilupperà quattro aree drammaturgiche, separate per specificità degli esperti che le propongono, ma profondamente connesse: La drammaturgia del corpo e dello spazio (docente Marina Rippa); La drammaturgia del suono e della voce (docente Carlo Vannini); La drammaturgia dell’attore (docente Rosa Masciopinto); La drammaturgia del testo nella composizione collettiva (Rippa, Vannini e Masciopinto). I percorsi specifici inizieranno e termineranno con la partecipazione di tutti e tre i curatori del laboratorio, per creare una prima ipotesi di composizione collettiva che faccia del gruppo la sua forza.

IL CALENDARIO DEGLI APPUNTAMENTI
Questo il calendario degli appuntamenti in programma: ottobre: intensivo con i tre docenti (22, 23 e 24: venerdì dalle ore 14 alle 20; sabato e domenica dalle ore 10 alle 18). Novembre: 3 moduli di 4 giorni ciascuno condotti da ogni singolo docente (11, 12, 13, 14 Marina Rippa; 18, 19, 20, 21 Carlo Vannini; 25, 26, 27, 28 Rosa Masciopinto: giovedì dalle ore 14 alle 20; venerdì e sabato dalle ore 10 alle 18; domenica dalle ore 10 alle 14). Dicembre: cinque giorni per comporre e condividere il materiale, ovvero primo studio, quaderno di lavoro, semplici visioni (dall’1 al 5: dalle ore 10 alle 18). La richiesta di partecipazione al percorso formativo – corredata di curriculum, foto, lettera di motivazione e domanda di ammissione (scaricabile nella voce di menu “formazione” del sito teatrocrest.it) – dovrà essere inviata all’indirizzo email formazione@teatrocrest.it, specificando nell’oggetto “La foresta primigenia”, entro le ore 24 del 17 ottobre 2021. Sulla base delle informazioni inviate, i curatori del laboratorio selezioneranno il gruppo definitivo (max 10-12 partecipanti). I selezionati, che avranno l’obbligo di frequenza (ammesse max 2 assenze) e del green pass, riceveranno conferma entro il 20 ottobre 2021. La quota d’iscrizione è di 50 euro. Info 366.3473430 e formazione@teatrocrest.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche