19 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Ottobre 2021 alle 13:52:00

Cronaca News

Nascondeva pistola e droga nello scantinato: in cella

foto di La pistola e la droga sequestrate dalla polizia
La pistola e la droga sequestrate dalla polizia

Pistola e droga in uno scantinato: sessantenne tarantino arrestato dalla Polizia di Stato. Operazione antidroga dei Falchi della Squadra Mobile i quali sono riusciti, dopo difficili ricerche, ad individuare due scantinati in uso a Giuseppe O. già noto alle forze dell’ordine, e a recuperare al loro interno una pistola e della cocaina. La conoscenza del mondo dello spaccio del capoluogo jonico ha consentito di raccogliere indizi su un sessantenne tarantino, con numerosi precedenti per droga e attualmente detenuto agli arresti domiciliari.

Gli investigatori della sezione “Falchi” della Squadra Mobile sospettavano che l’uomo potesse nascondere armi e droga in alcuni scantinati siti nelle vicinanze delle abitazioni di alcuni parenti, nel quartiere Salinella. Sulla base di questi ultimi indizi, che però non fornivano precise indicazioni sull’ubicazione degli scantinati, gli agenti in borghese della Questura hanno avviato una capillare attività di controllo del territorio volta inizialmente al rintraccio dei parenti del sospettato. Risultati che sono arrivati con l’individuazione dell’abitazione di una familiare del sessantenne la quale dopo un lungo servizio di appostamento è stata fermata. La perquisizione di uno scantinato in uso a quella famiglia ha consentito di recuperare, dopo una lunga ricerca, sotto una notevole quantità di attrezzi da lavoro e di effetti personali, in una busta di plastica di colore verde, una pistola a tamburo calibro 6, modificata e completa di proiettili, in perfetto stato di conservazione.

La perquisizione in casa della familiare dell’uomo ha consentito di rinvenire, sotto un mobile della camera da letto, due “scovolini” usati abitualmente per pulire le armi a canna corta e, nascosto sotto altri indumenti, un passamontagna. Al termine di quest’ultima perquisizione, i poliziotti hanno fatto visita al sessantenne, che, come detto, era agli arresti domiciliari. Dopo il primo controllo in casa di Giuseppe O., che non ha sortito alcun effetto, gli agenti, dopo aver ritrovato alcune chiavi, su indicazione dello stesso proprietario, hanno provveduto ad ispezionare altri due scantinati ubicati sempre nella zona della Salinella, recuperando in uno di questi, nascosto all’interno di un pensile, un involucro di cocaina del peso di circa 10 grammi. Al termine dell’operazione il sessantenne è stato dichiarato in arresto per detenzione illegale di arma e di munizioni e per detenzione finalizzata allo spaccio di cocaina. Dopo le formalità di rito espletate negli uffici della Questura, Giuseppe O. è stato accompagnato presso la locale casa circondariale, a disposizone del giudice delle indagini preliminari, in attesa dell’udienza di convalida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche