22 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Ottobre 2021 alle 16:57:00


Seggio elettorale - archivio

“Massafra vuole restare libera! Massafra non vuole tornare indietro! Il messaggio è chiaro. Con queste parole ho ringraziato ognuno dei miei coraggiosi candidati per il loro sostegno. Con le stesse parole voglio ringraziare i tantissimi cittadini per la loro incondizionata fiducia. Continuiamo sulla stessa strada. Tanti di noi hanno detto a gran voce che Massafra non vuole il ritorno a una politica vecchia, capace di lavorare solo per l’interesse di pochi, contro l’interesse di tutti! Nessuno show, nessun tenore o candidato mascherato possono celare ciò che è evidente a tutti. La scelta è tra il ritorno al passato, alla sudditanza, e la libertà di scegliere insieme il migliore futuro per noi e per i nostri figli”.

Così Fabrizio Quarto, candidato sindaco di Massafra che corre per la riconferma: suo avversario, al ballottaggio, Domenico Santoro. Niente ballottaggio a Grottaglie, con Cirò D’Alò rieletto al primo turno: “La vostra vicinanza ed il vostro affetto mi riempiono di orgoglio. Attendiamo ancora di conoscere i dati definitivi delle liste e dei candidati consiglieri. Se vi va, ci vediamo mercoledì 6 ottobre alle 19:30 in Piazza Principe di Piemonte per festeggiare la vittoria della Grottaglie che vuole andare avanti e che vuole fare il passo successivo” ha scritto il rieletto sindaco su Facebook.

“In queste elezioni i Popolari sono stati determinanti per le vittorie. Sono stati eletti molti consiglieri nei comuni di terra jonica” è il commento del consigliere regionale Massimiliano Stellato, coordinatore provinciale dei Popolari. Sono certo – conclude Massimiliano Stellato – che i brillanti risultati ottenuti sono solo il punto di partenza del nostro rinnovato progetto politico che diventa, così, sempre più ambizioso”. “Per il movimento ‘CON’ queste elezioni comunali hanno rappresentato un importante banco di prova, il primo dopo la sua recente costituzione. Siamo soddisfatti del risultato ottenuto nelle province della nostra regione, da qui partiamo con un’ambiziosa prospettiva di crescita” sono le parole del presidente del gruppo ‘Con Emiliano’ al Consiglio regionale, Gianfranco Lopane, a conclusione delle elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre 2021 che hanno visto 54 comuni pugliesi chiamati al voto. ‘Con’ ha presentato la sua lista in 5 dei 13 comuni con più di 15 mila abitanti (Grottaglie, Massafra, Ginosa, Triggiano e Cerignola) e tanti candidati nelle liste dei comuni con popolazione inferiore. Nel Tarantino, la lista ‘Con’ ha raggiunto l’11,28% delle preferenze a Massafra dove è stata la lista più suffragata della competizione elettorale, a Grottaglie ha raggiunto il 9,58% mentre a Ginosa ha segnato il risultato più alto con l’11,68% delle preferenze.

‘Con’ si assesta al 6,49% a Triggiano (Bari) e al 4,27% a Cerignola (Foggia). “I risultati nella provincia di Taranto – ha proseguito Lopane – con le esperienze di Massafra, di Grottaglie e di Ginosa, dove ‘Con’ ha iniziato il suo percorso già dalle Primarie dello scorso luglio, dimostrano come progetti basati sull’ascolto e sul rinnovamento della proposta politica sono una leva importante per il rilancio del fronte progressista nei territori pugliesi. Un’occasione per ribadire che la politica fatta con i circoli aperti riesce ad incuriosire ed appassionare. Adesso – ha concluso Lopane – pieno supporto ai candidati sindaci del centrosinistra al ballottaggio nei Comuni della nostra regione e un augurio di buon lavoro a quelli già eletti”.

Marco Lacarra, segretario regionale del Pd: “Le elezioni amministrative di questo fine settimana confermano l’assoluta centralità del centrosinistra e del Partito Democratico in Puglia. I pochi territori dove l’affermazione della nostra forza politica non è stata piena vedevano il centrosinistra diviso”. Sul versante del centrodestra, si registra una nota del commissario regionale di Forza Italia, l’on Mauro D’attis, e del vice commissario, il sen Dario Damiani. “18 sindaci su 54, in gran parte civici, sono stati eletti e sostenuti da Forza Italia, 48 sono i consiglieri comunali già eletti del nostro partito, e le percentuali delle nostre liste assolutamente gratificanti. Su 13 Comuni con popolazione superiore ai 15.000 abitanti, che erano tutti governati dal centrosinistra e dai 5 stelle, in 3 andremo al ballottaggio (Ruvo, Massafra e Ginosa). Forza Italia ha portato a casa un risultato lusinghiero, quasi sempre a doppia cifra, a conferma di un’impostazione moderata e seria che dà fiducia agli elettori: a Ruvo di Puglia il 9,49%, a Fasano l’11,12%, a San Nicandro Garganico il 9,09%, a Ginosa il 13,61% e a Massafra il 12,39%. Forza Italia diventa attrattiva per altri partiti come Udd e Cdu con i quali abbiamo collaborato direttamente. Abbiamo poi tante liste civiche che di fatto sono di nostro riferimento diretto, come a Spinazzola con Lino Di Noia (14,32%) e a Ginosa con le due liste di Patrizia Ratti che insieme fanno il 17,5%.

Facciamo i migliori auguri di buon lavoro a tutti i sindaci eletti sostenuti da Forza Italia: da oggi, per loro, inizia un periodo di grande impegno e noi li supporteremo con determinazione per restituire o confermare il buon governo della cosa pubblica. Lo stesso augurio va ai consiglieri comunali eletti che si identificano nel nostro partito e nei nostri valori e che si batteranno nelle istituzioni con serietà, sempre nell’interesse collettivo, con assessorati nelle Giunte comunali o all’opposizione. Ringraziamo sentitamente tutti coloro che si sono candidati con Forza Italia e che hanno dato il loro contributo con grande passione per il nostro partito e per le loro città. Adesso, però, siamo chiamati ad un forte impegno per i Comuni al ballottaggio: Massafra, Ginosa e Ruvo di Puglia. Sono Comuni importanti in cui il centrodestra può vincere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche