24 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Ottobre 2021 alle 11:59:00

Cronaca News

Droga, telecamere per controllare l’arrivo delle forze dell’ordine

foto di La droga sequestrata dai carabinieri nel rione Tamburi
La droga sequestrata dai carabinieri nel rione Tamburi

I carabinieri della Stazione Taranto Nord hanno arrestato un 45enne tarantino, che aveva attivato all’interno della sua abitazione, in via Machiavelli una vera e propria centrale dello spaccio. I militari da giorni seguivano i movimenti dell’uomo ed il via vai di tossicodipendenti nei pressi della sua abitazione, così, una volta individuata l’esatta ubicazione dell’appartamento, hanno fatto a irruzione non dando all’uomo la possibilità di gettare la sostanza stupefacente all’interno del water. L’impianto di scarico era stato adeguatamente modificato per poter consentire il recupero della droga una volta terminato l’eventuale controllo da parte delle forze dell’ordine.

All’interno della casa sono stati rinvenuti circa 250 grammi di eroina già suddivisi in dosi, catalogate per peso e prezzo. Sequestrati anche bilancini di precisione e materiale utilizzato per il confezionamento della droga e 400 euro. Soldi ritenuti provento dell’attività illecita. Il presunto pusher utilizzava anche un sofisticato sistema di videosorveglianza per controllare costantemente l’arrivo delle forze dell’ordine.

L’uomo è stato condotto in caserma e, su disposizione del pm di turno, trasferito nella casa circondariale. Sempre i carabinieri, a Fragagnano, hanno arrestato un 48enne di San Marzano di San Giuseppe per la violazione degli obblighi della misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza. I militari, impiegati nei consueti servizi anticrimine hanno sottoposto a controllo l’uomo mentre percorreva, alla guida della sua autovettura, la statale 7 ter Taranto– Lecce. Il 48enne, che non ha fornito valide giustificazioni per essersi allontanato da San Marzano, è stato posto ai “domiciliari”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche