16 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 16 Ottobre 2021 alle 17:57:00

Cronaca News

Infortuni stradali sul lavoro, un progetto di Inail e Confindustria

foto di Infortuni stradali sul lavoro, un progetto di Inail e Confindustria
Infortuni stradali sul lavoro, un progetto di Inail e Confindustria

E’ stato presentato mercoledì 6 ottobre in Confindustria Taranto il progetto di formazione e informazione “#sicurisustrada #sicuriallavoro”. L’iniziativa, attraverso interventi destinati a imprese e lavoratori, ha come obiettivo quello di incidere concretamente sulla riduzione del fenomeno degli incidenti stradali legati al lavoro. La campagna formativa e informativa vede insieme Confindustria Taranto, Inail Puglia e Assidal e avrà una durata di 12 mesi. Alla conferenza stampa sono intervenuti Pietro Vito Chirulli (Rappresentante Legale Confindustria Taranto), Giuseppe Gigante (Direttore regionale Inail Puglia), Michele Leone (Responsabile progetto Assidal).

Il progetto analizza gli infortuni su strada e, in particolare, i rischi che corrono i dipendenti delle imprese del settore terziario, i rischi in caso di coinvolgimento del mezzo pubblico in un incidente e gli infortuni in itinere lungo il tragitto casa-posto di lavoro. Il target dei soggetti coinvolti riguarderà soprattutto lavoratori con disabilità, lavoratori di nazionalità non italiana. I destinatari del progetto, come è stato piegato durante la conferenza stampa, «saranno coinvolti in modo dinamico sui temi legati agli infortuni stradali, alla prevenzione, alla conoscenza e anche al “ripasso” della segnaletica stradale con una particolare attenzione dai rischi derivanti dall’eventuale inosservanza». Una particolare attenzione sarà rivolta anche «all’attuazione delle politiche di genere e ad interventi trasversali di prevenzione dal rischio biologico e dal contagio da Sars-Cov 2». L’avvio del progetto, ancora in fase di definizione, è previsto in tempi brevi.

Nel 2021, a livello nazionale, nei primi otto mesi si è registrato un aumento proprio degli infortuni mortali in itinere, passati da 138 del periodo precedente a 152, con una crescita del 10,1%. Ciò a fronte di un calo di quelli sul lavoro, che sono stati 65 in meno, con un calo del 9,5%, passando da 685 a 620. Il calo ha riguardato soprattutto industria e servizi, mentre l’aumento si è registrato nei settori dell’agricoltura e statale. Dall’analisi territoriale, invece, emerge che l’aumento delle tragedie sul lavoro ha riguardato soprattutto il Sud dove sono passate da 165 a 211,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche