22 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Ottobre 2021 alle 16:57:00

Cronaca News

«Il blitz deve anche servire da monito ai giovani»

foto di Il colonnello Luca Steffensen
Il colonnello Luca Steffensen

“Speriamo che questa operazione antidroga serva da monito ai minorenni che fanno uso di sostanze stupefacenti. Durante i seminari che teniamo negli istituti scolastici diciamo sempre agli studenti quali siano i danni fisici che la droga provoca ma soprattutto diciamo che fa cadere tutti i progetti che i ragazzi possono fare per il loro futuro”. Si è rivolto ai giovani il comandate provinciale dei carabinieri, il colonnello Luca Steffensen, durante la conferenza stampa che ha tenuto per illustrare il blitz antidroga “Transporter” che ha visto coinvolti ragazzi sia come pusher che come acquirenti.

Alcuni di loro sono stati ripresi durante l’attività d’indagine. “Si è preferito subito interrompere il traffico di sostanze stupefacenti, contestando il concorso nella detenzione finalizzata allo spaccio, senza attendere i tempi più lunghi di un eventuale trasferimento delle indagini alla Dda di Lecce” ha aggiunto nel corso dell’incontro con la stampa il comandante provincale dei carabinieri. Intanto dalle indagini è emerso che al “corriere” veniva corrispsto un euro per ogni grammo di droga trasportata. La sostanza stupefacente poi veniva venduta a minorenni di Massafra, Palagiano, Palagianello e Statte Gli investigatori hanno accertato che “il trasportatore” nei suoi viaggi per rifornirsi di droga si accompagnava a minorenni o ragazze per cercare di eludere i controlli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche