19 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Ottobre 2021 alle 13:02:28

News Provincia di Taranto

I Mercati della terra domenica prossima a San Simone

foto di I Mercati della terra domenica prossima a San Simone
I Mercati della terra domenica prossima a San Simone

CRISPIANO – Partono domenica 10 ottobre i “Mercati della Terra”, un evento organizzato da “Slow Food Trulli e Grotte” con il patrocinio del Comune di Martina Franca e del Comune di Crispiano. I Mercati della Terra sono una rete internazionale di mercati che lavorano in sintonia con i principi di slow food e vedono come protagonisti principali i piccoli produttori e gli artigiani del cibo delle comunità locali. Gli appuntamenti si svolgeranno fra i Comuni di Martina Franca e di Crispiano Il primo in calendario, quello del 10 ottobre a Crispiano, si terrà a Borgo San Simone. Poi, con cadenza quindicinale, interesseranno la città di Martina Franca e si terranno nella Villa Carmine di domenica; le date previste sono quelle del 14 novembre prossimo, del 9 gennaio e del 13 marzo del 2022 «I mercatini della terra rappresentano luoghi dove acquistare prodotti di alta qualità, ma anche spazi per costruire comunità, creare scambio e svolgere attività educativa.

Rappresenteranno la prima esperienza in Puglia e saranno dedicati alla memoria di due nostri conterranei, Gigi Frassanito, autore di un contributo decisivo all’avvio del progetto Mercati delle Terra di Slow Food e Antonio Liviano D’Arcangelo, sostenitore dello sviluppo ecosostenibile delle nostre comunità». Ha dichiarato l’assessore alle Attività Produttive, Bruno Maggi. I Mercati della Terra hanno come obiettivo, tra l’altro, favorire e promuovere la conoscenza delle produzioni locali di qualità, creare opportunità per le piccole produzioni e per i piccoli produttori, nonché promuovere la cultura, l’identità del territorio e, nello stesso tempo, dare impulso all’economia locale e alla vita sociale della comunità. Le due cittadine, Martina e Crispiano ma anche alcuni centri limitrofi hanno diversi prodotti tipici molto apprezzati. In particolare, la cittadina della Valle d’Itria, ha il suo fiore all’occhiello gastronomico, nell’ormai famoso capocollo di Martina Franca. Ma vanta anche una altrettanto apprezzata produzione casearia e di altri settori dell’agroalimentare cresciuti anche grazie al turismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche