22 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Ottobre 2021 alle 17:59:00

News Provincia di Taranto

Incidenti sul lavoro, dati drammatici

foto di Giovanni Destratis
Giovanni Destratis

SAVA – Domenica l’Anmil celebra in tutta Italia, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e il patrocinio di “Rai per il Sociale”, la 71ª edizione della Giornata per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro. Quest’anno la Sezione territoriale Anmil organizza, nel pieno rispetto della normativa Anti Covid-19, la manifestazione provinciale a Sava. Domenica 10 ottobre si inizia alle ore 10.30 presso la Chiesa del Convento Francescano, in via Roma 127, con la celebrazione della Santa Messa in suffragio di tutte le Vittime degli Incidenti sul Lavoro, per poi proseguire, alle 11,30 in Piazza Risorgimento, con la tradizionale deposizione di una corona di allora al Monumento dedicato alle Vittime degli Incidenti sul Lavoro.

Nell’occasione, inoltre, saranno consegnati i Brevetti e i Distintivi d’Onore. Parteciperanno alla manifestazione il sindaco di Sava, avv. Dario Iaia, il presidente territoriale Anmil, cav. Giovanni Destratis, il direttore regionale Inail Puglia, dott. Giuseppe Gigante, il direttore provinciale Inail Taranto, dott. Vincenzo Mazzeo, nonché le massime autorità civili, religiose e militari.Annunciando l’evento il cav. Giovanni Destratis, Presidente territoriale Anmilò Taranto, ha spiegato che “anche quest’anno l’Anmil è in piazza in tutta Italia, pur nel pieno rispetto della normativa anti Covid-19, per rimarcare che la salute e la sicurezza sul lavoro sono una priorità per il futuro del nostro Paese e per le nuove generazioni, soprattutto in questo momento storico in cui l’incertezza e la preoccupazione per il futuro sono aumentate a causa della pandemia”.

“Domenica a Sava – ha poi annunciato il presidente dell’AnmilTaranto cav. Giovanni Destratis – renderemo noti i drammatici dati, di fonte Inail sulla sicurezza sul lavoro sul nostro territorio provinciale: questa Giornata per le Vittime del Lavoro deve rappresentare, infatti, una utile occasione per riflettere e programmare le azioni più efficaci da intraprendere per contrastare gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali. Noi come Anmil siamo pronti a fare la nostra parte e dare il massimo supporto per promuovere la cultura della prevenzione, ma questa lotta agli incidenti si vince solo operando tutti con un medesimo obiettivo: il rispetto della salute e della vita dei lavoratori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche