19 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Ottobre 2021 alle 07:18:26

Cronaca News

Corso per supertecnici, prorogati i termini

L’ex Ilva, oggi Acciaierie d'italia
L’ex Ilva, oggi Acciaierie d'Italia

C’è tempo fino a domenica 17 ottobre alle 15 per iscriversi al corso di tecnico superiore organizzato da Acciaierie d’Italia e dall’Istituto di formazione di Bari Antonio Cuccovillo. L’azienda e la scuola hanno deciso di prorogare il termine della scadenza, precedentemente fissato per il 30 settembre scorso, “a seguito delle numerose richieste pervenute”, come viene spiegato in un comunicato, da parte di giovani interessati al corso post diploma e fiduciosi nelle opportunità offerte a questa figura dal mercato del lavoro. Il percorso formativo, di durata biennale, ha come obiettivo quello di “preparare supertecnici specializzati nell’automazione avanzata” in modo innovativo e secondo la metodologia duale. Il corso è rivolto a 25 studenti diplomati da selezionare attraverso il bando pubblicato sul sito web dell’Its Cuccovillo e di Acciaierie d’Italia. Per l’accesso ci sarà una selezione.

Fino al 16 ottobre si terranno, a distanza, dei momenti di formazione (iniziati il 6 ottobre) per preparare i candidati iscritti alla selezione. Mentre la prova scritta multidisciplinare “si terrà in presenza il giorno 18 ottobre nella sede di Acciaierie d’Italia”, quindi a Taranto. I colloqui tecnico-motivazionali, infine, saranno avviati in presenza a partire dal 20 ottobre. Gli studenti selezionati alterneranno oltre 1000 ore di didattica fra ore d’aula ed ore di alta specializzazione all’interno dello stabilimento di Taranto, con lezioni tenute da ingegneri e tecnici qualificati, utilizzando i laboratori all’avanguardia appositamente allestiti nello stesso sito industriale. La sinergia fra Acciaierie d’Italia e Istituto tecnico barese scaturisce da un accordo di collaborazione sottoscritto a giugno scorso e mira a formare nuove figure con competenze tecniche e tecnologiche particolarmente qualificate e ricercate dalle aziende.

L’istituto Cuccovillo è una fondazione, una delle prime in Italia ad essersi occupata di questa tipologia di figure, che forma tecnici superiori in alcuni settori, come la meccanica e la meccatronica, ritenuti strategici per lo sviluppo economico e la competitività delle aziende. Inoltre, da parte dell’azienda siderurgica, l’avvio di questo tipo di collaborazione rappresenta anche una forma di apertura al territorio. Ad un territorio che altrimenti rischia di continuare a percepire la presenza della grande industria più per i suoi effetti negativi e per il suo impatto ambientale che per quello relativo alle opportunità professionali e occupazionali. Anche se, occorre ricordarlo, in passato non sono mancate le intese col mondo accademico e, in particolare, con la facoltà di ingegneria e il Politecnico di Bari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche