27 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Novembre 2021 alle 07:37:00

Cronaca News

Nel portabiancheria una pistola e cocaina

foto di La pistola e la coca sequestrate dai “Falchi” della Squadra Mobile
La pistola e la coca sequestrate dai “Falchi” della Squadra Mobile

Aveva nascosto cocaina e pistola in un portabiancheria. I Falchi della Squadra Mobile hanno eseguito un arresto durante una mirata operazione volta al recupero di armi e droga in uso alla malavita locale. Le indagini degli ultimi giorni hanno consentito di porre sotto osservazione un tarantino di quarantuno anni, già noto alle forze dell’ordine, sospettato di custodire in casa armi e droga. L’uomo, già sottoposto ai “domiciliari”, era sospettato di gestire alcune piazze di spaccio e rifornire personalmente i suoi pusher. Dopo aver acquisito tutti gli indizi necessari, i poliziotti hanno deciso di procedere ad un’accurata perquisizione in casa del quarantunenne.

I Falchi, benché nell’immediato non avessero avuto i risultati sperati, convinti della fondatezza delle loro precedenti indagini dopo pochissimo tempo sono tornati in quell’appartamento per un’altra perquisizione. Sin dalle prime battute, l’atteggiamento dell’uomo, visibilmente agitato rispetto al controllo precedente, ha convinto sempre più gli agenti della fondatezza dei loro sospetti. Infatti, nel bagno, all’interno di un portabiancheria, sotto un cumulo di indumenti hanno rinvenuto un involucro con circa 60 grammi di cocaina e in un asciugamano una pistola semiautomatica marca HS2000, completa di caricatore con cinque colpi calibro 9 Luger. Il quarantunenne dopo una sosta in Questura è stato condotto nella locale casa circondariale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche