Proposta di legge per le persone cieche e ipovedenti | Tarantobuonasera

08 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 08 Dicembre 2021 alle 22:53:00

Cronaca News

Proposta di legge per le persone cieche e ipovedenti

foto di Proposta di legge per le persone cieche e ipovedenti
Proposta di legge per le persone cieche e ipovedenti

Anche a Taranto è stata celebrata la XVI Giornata Nazionale del Cane Guida. Nel capoluogo ionico sono confluite delegazioni dell’Unione Italiana Ciechi da tutta la Puglia. Alla manifestazione, conclusasi nella centralissima Piazza Immacolata, è intervenuto il consigliere regionale del Pd, Vincenzo Di Gregorio, primo firmatario di una proposta di legge regionale per la tutela, l’assistenza e l’inclusione sociale delle persone cieche e ipovendenti.

“Ringrazio Paolo Lacorte – ha detto il consigliere regionale – che è il presidente regionale dell’Unione Italiana Ciechi ed è un nostro concittadino. Questa giornata riveste un carattere molto importante perché ancora oggi, nonostante l’esistenza di leggi nazionali in tal senso, in molti luoghi e mezzi pubblici viene negato l’accesso ai cani guida. Si tratta di una vera e propria discriminazione che limita la libertà. La manifestazione odierna ci fa conoscere uno spaccato poco noto e che mi piace definire delle persone a quattro zampe che accompagnano le persone a due gambe. Senza l’apporto di questi cani fantastici, le persone cieche e ipovedenti non potrebbero nemmeno assaporare la cosiddetta normalità”.

Di Gregorio ha poi fatto il punto sul percorso amministrativo della sua proposta di legge presentata in Consiglio regionale, già incardinata e, ormai prossima all’approvazione. “La legge è in dirittura d’arrivo – ha confermato Di Gregorio – sarà esaminata in Commissione nei prossimi venti giorni e mi auguro che sancisca non un punto di arrivo, né un traguardo ma, al contrario, un punto di partenza importante per garantire alle persone cieche e ipovedenti i loro sacrosanti diritti al pari di tutti gli altri cittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche