28 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 28 Novembre 2021 alle 08:11:24

News Provincia di Taranto

«Torre San Domenico a Palagiano, pini in pericolo?»

foto di Pini in pericolo?
Pini in pericolo?

PALAGIANO – “I pini di via per Torre S. Domenico ancora in pericolo? Dopo la sospensione dei lavori in via per Torre San Domenico, con la conseguente sospensione dell’abbattimento dei pini, avevamo auspicato che ciò servisse ad una revisione del progetto per renderlo compatibile con la sopravvivenza dei pini”. Così in una nota stampa Annamaria Moschetti, Damiano Lisi e Amalia Anzolin dell’Osservatorio sul Verde Urbano di Palagiano.

“Questo avevamo scritto in una lettera aperta al Sindaco- sottolineano nella nota Moschetti, Lisi e Anzolin- ribadendo che siamo assolutamente d’accordo con la necessità di rigenerazione della via per Torre San Domenico; apprezziamo la realizzazione del primo tratto di pista ciclabile su tale arteria, anche se sarebbe auspicabile una diversa e più sicura dislocazione; in ogni caso riteniamo che tanto la rigenerazione, quanto la realizzazione della pista ciclabile possano essere rese compatibili con la sopravvivenza dei pini la cui importanza e i cui benefici sono ben noti a tutti; la sopravvivenza dei pini è tanto più plausibile alla luce della perizia redatta a nostre spese dal dott. Romeo Galiano (messa gratuitamente a disposizione dell’Amministrazione) e dall’affermazione del Sindaco stesso durante il Consiglio Comunale del 26 maggio (l’abbattimento è determinato non dal pericolo di crollo, ma dal progetto di rigenerazione urbana).

Lo scorso 10 agosto avevamo ulteriormente espresso al Sindaco il nostro compiacimento per il mancato abbattimento degli alberi e auspicato ancora una volta che tale orientamento potesse diventare definitivo, anche quale mirabile esempio della realizzazione di un progetto condiviso nell’ascolto dei cittadini e nel rispetto delle diverse sensibilità ed esigenze- proseguono nella nota i rappresentanti dell’Osservatorio sul Verde Urbano di Palagiano- purtroppo, a distanza di ormai tanto tempo, nessun riscontro abbiamo ricevuto dal Sindaco, né vi sono concreti segnali di una revisione del progetto nel senso da noi auspicato. Per questo riteniamo importante riprendere un’azione di corretta informazione e sensibilizzazione nei confronti dei cittadini e di confronto propositivo con l’Amministrazione Comunale- concludono Annamaria Moschetti, Damiano Lisi e Amalia Anzolin- certi di interpretare non solo la volontà degli oltre cinquecento sottoscrittori della petizione che chiedeva di salvare quei pini, ma anche di tanti cittadini che hanno a cuore il nostro verde urbano e la vivibilità del nostro paese”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche