Ripulita la riserva naturale del Bosco della Pianelle a Martina Franca | Tarantobuonasera

09 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 09 Dicembre 2021 alle 10:55:00

News Provincia di Taranto

Ripulita la riserva naturale del Bosco della Pianelle a Martina Franca

foto di Ripulita la riserva naturale del Bosco della Pianelle a Martina Franca
Ripulita la riserva naturale del Bosco della Pianelle a Martina Franca

MARTINA FRANCA – Si è svolta la giornata di pulizia della Riserva Naturale Regionale Orientata “Bosco delle Pianelle” di Martina Franca organizzata da Vallelata e Legambiente al termine di “Puliamo il tuo parco!”, l’iniziativa lanciata lo scorso aprile e che coinvolge 20 parchi d’Italia (uno in ogni regione). La Riserva Naturale Regionale Orientata “Bosco delle Pianelle” di Martina Franca era stata scelta dai consumatori pugliesi tra i parchi in gara in regione. Alla giornata di pulizia hanno partecipato anche gli studenti dell’Istituto Comprensivo Chiarelli abbinato al Parco. Agli studenti è andato in premio un percorso didattico sulle tematiche green tenuto dagli esperti di Legambiente.

A dare ulteriore valore all’iniziativa quest’anno è stato proprio il coinvolgimento delle scuole, con l’obiettivo di motivare i più giovani ad adottare un comportamento consapevole e rispettoso verso il nostro Pianeta. “È stato un vero piacere lo scorso anno mobilitare 20 città d’Italia nella Pulizia dei nostri parchi e non potevamo non tornare anche quest’anno, con ancora maggiore entusiasmo, a proporre questa grande iniziativa di importanza civica che ci vede protagonisti insieme a Legambiente- ha dichiarato Mauro Frantellizzi, direttore Marketing Galbani Cheese- e quest’anno abbiamo voluto fare di più: coinvolgere le giovani generazioni nella cura del nostro pianeta è fondamentale, perché parliamo degli adulti di domani. Gli oltre 27.400 voti espressi in tutta Italia nella prima fase del concorso ci dimostrano che l’attenzione a questi temi c’è, ed è dunque necessario che l’educazione ambientale si integri nel percorso di crescita degli studenti, affinché il futuro delle nostre città sia sempre più rispettoso di ciò che ci circonda”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche