Avviata anche a Taranto la campagna vaccinale contro l'influenza | Tarantobuonasera

09 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 09 Dicembre 2021 alle 09:53:00

Cronaca News

Avviata anche a Taranto la campagna vaccinale contro l’influenza

foto di La somministrazione del vaccino antinfluenzale a Michele Conversano
La somministrazione del vaccino antinfluenzale a Michele Conversano

Avviata in Asl Taranto la campagna di vaccinazione antinfluenzale che durerà fino a novembre. Per dare il buon esempio, anche quest’anno la direzione strategica è in prima fila: il Direttore Generale Stefano Rossi, il Direttore Sanitario Vito Gregorio Colacicco e il Direttore Amministrativo Andrea Chiari, con i dottori Ignazio Aprile e Mario Marranzini, in rappresentanza rispettivamente dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta, si sono sottoposti alla vaccinazione antinfluenzale.

Somministratore il dottor Michele Conversano, Direttore del Dipartimento di Prevenzione, da sempre promotore delle vaccinazioni e della prevenzione e da quasi un anno impegnato con il suo gruppo di lavoro nella gestione della campagna vaccinale anti Covid. Obiettivo primario della vaccinazione antinfluenzale è la prevenzione delle forme più gravi e complicate di influenza e la riduzione della mortalità prematura in gruppi ad aumentato rischio di malattia grave. Per tale ragione, sulla base della Circolare del Ministero della Salute dell’8 aprile 2021, “Prevenzione e controllo dell’influenza: raccomandazioni per la stagione 2021-2022”, si raccomanda fortemente il vaccino antinfluenzale ai soggetti con età superiore ai 65 anni, alle donne che all’inizio della stagione epidemica si trovano in stato di gravidanza e nel periodo post partum, ai soggetti dai 6 mesi ai 64 anni di età affetti da patologie che aumentano il rischio di complicanze da influenza, in particolare coloro che sono affetti da patologie croniche polmonari, cardiocircolatorie, diabete e obesità, immunodepressioni congenite o acquisite, malattie croniche neuromuscolari e soggetti che devono essere sottoposti a importanti interventi chirurgici, ai ricoverati presso strutture per lungodegenti, ai familiari di soggetti fragili, al personale sanitario e agli addetti ai pubblici servizi (ad esempio Forze dell’Ordine).

Per ridurre la circolazione del virus influenzale fra gli adulti e gli anziani, la vaccinazione è fortemente consigliata non solo nella fascia d’età 60 – 64 anni, ma anche in quella 6 mesi – 6 anni. “La vaccinazione antinfluenzale si conferma anche quest’anno il mezzo più efficace e sicuro per prevenire sia l’influenza che le sue complicanze, permettendo anche una riduzione degli acces sial pronto soccorso e ai reparti ospedalieri” ha affermato Stefano Rossi, Direttore Generale AslTaranto. Presente all’iniziativa anche il dottor Cosimo Nume, Presidente dell’Ordine dei Medici della provincia di Taranto, che ha sottolineato la validità, l’efficacia e la sicurezza dei vaccini: “Noi medici abbiamo sempre sostenuto la campagna vaccinale, anche prima della pandemia e a maggior ragione dobbiamo continuare adesso. Il nostro Paese sta uscendo da questo periodo devastante grazie ai vaccini, grazie ai medici e agli operatori sanitari. Per questo il mio appello e quello dei miei colleghi è: vaccinarsi.”

Già da ieri le dosi dei vaccini antinfluenzali sono in distribuzione presso gli studi dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta, ai quali è possibile rivolgersi per prenotare la somministrazione, procedura consigliabile anche se negli hub vaccinali saranno disponibili alcune dosi per essere effettuate all’occorrenza in contemporanea con il vaccino anti Covid. Stefania Gallone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche