Nascondeva in casa un chilo di droga | Tarantobuonasera

09 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 09 Dicembre 2021 alle 10:55:00

Cronaca News

Nascondeva in casa un chilo di droga

foto di La droga sequestrata
La droga sequestrata

Venticinquenne finisce nella rete della Polizia di Stato dopo aver nascosto più di un chilo di marijuana in casa. Un arresto per droga, da parte dei poliziotti del Commissariato di Manduria, nel corso dei servizi di controllo del territorio predisposti nell’ambito del progetto “Comunità Sicure”, fortemente voluto dal questore Giuseppe Bellassai.

Ad insospettire gli agenti un’autovettura Ford Focus con a bordo due giovani che trasportavano sul sedile anteriore del passeggero un involucro sospetto. Durante il controllo i poliziotti hanno recuperato il piccolo pacchetto con all’interno quattro bustine di cellophane sigillate: tre con all’interno marijuana e una con hashish. I successivi controlli nelle banche dati in uso alle forze di polizia hanno consentito di accertare che entrambi i giovani avevano precedenti penali e che in particolare il passeggero era stato segnalato per reati in materia di droga. Prendendo spunto da quest’ultimo accertamento, gli investigatori del Commissariato hanno deciso di approfondire l’indagine eseguendo una perquisizione domiciliare a carico del giovane.

Durante il controllo hanno scoperto una stanza adibita a laboratorio per la lavorazione ed il confezionamento della marijuana ed hanno recuperato più di un chilo di sostanza stupefacente, oltre al materiale utilizzato per il confezionamento delle dosi. Dopo il rinvenimento della sostanza stupefacente, il giovane, un venticinquenne residente in un paese vicino, è stato dichiarato in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’altro giovane, un ventisettenne del posto che era al volante dell’autovettura Ford Focus, anch’egli trovato in possesso, durante il controllo, di qualche dose di marijuana, è stato segnalato come assuntore di sostanza stupefacente. Per lui è scattato anche il ritiro della patente di guida. “Arresti per droga nel corso dei servizi di controllo del territorio – sostiene il questore Giuseppe Bellassai – rafforzano la convinzione che la presenza della Polizia di Stato e delle Forze dell’Ordine diventa momento imprescindibile per ridurre le sacche di illegalità che maturano soprattutto nelle zone più periferiche della provincia. Il nostro impegno continuerà ad essere sempre costante ed incisivo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche