27 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Novembre 2021 alle 07:37:00

News Provincia di Taranto

La Giunta di Pulsano: «Via le barriere architettoniche»

foto di Il Palazzo di Città di Pulsano
Il Palazzo di Città di Pulsano

PULSANO – Eliminazione delle barriere architettoniche, tassa di soggiorno e affidamento esterno riscossione tributi. Importanti novità a Pulsano. Tra le novità più interessanti vi è senza dubbio l’adozione decretata da parte della Giunta comunale retta dal sindaco Francesco Lupoli, del piano cittadino di eliminazione barriere architettoniche (Peba), la cui elaborazione ha visto il lavoro sinergico degli Assessorati ai Servizi Sociali, all’ Urbanistica e ai Fondi Strutturali. Decorso il cosiddetto periodo di osservazioni, il Peba andrà successivamente in Consiglio Comunale per la relativa approvazione.

Indubbiamente uno strumento fondamentale per l’intera comunità pulsanese, che ha consentito uno studio sulle criticità del territorio e consentirà in seguito di accedere a fondi sovracomunali per interventi finalizzati ad eliminare le barriere architettoniche. Ma nella “pentola amministrativa” è stata cotta anche un’altra pietanza da più parti declamata ma anche altrettanto avversata. Stiamo parlando questa volta di un’altra importante cambiamento immesso dall’amministrazione Lupoli sul territorio di Pulsano e sulla relativa marina: l’introduzione della tassa di soggiorno. In seno alla Giunta, oltre all’istituzione di questo contributo detto “del turismo”, sono state anche approvate le relative tariffe a carico di chi soggiornerà negli alberghi e che entreranno in vigore a partire dall’ anno nuovo.

“Questa nuova entrata comunale – ha precisato lo stesso Primo cittadino di Pulsano – sarà destinata ad interventi volti a rendere più appetibile il territorio soprattutto dal punto di vista turistico”. Ma le novità non finiscono certo qui. Lotta ferrea anche ai soliti furbetti che non pagano correttamente i tributi comunali. L’Ufficio Tributi, infatti, sta la vorando per affidare all’ esterno, attraverso un avviso ad evidenza pubblica, il servizio di riscossione. Una vera e propria necessità, stando sempre alle parole del Sindaco, avvertita da tanto e indispensabile in un ente comunale in cui c’è carenza di personale.

Floriano Cartanì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche