Fabrizio Quarto proclamato sindaco di Massafra | Tarantobuonasera

08 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 08 Dicembre 2021 alle 21:25:00

foto di Fabrizio Quarto proclamato sindaco di Massafra
Fabrizio Quarto proclamato sindaco di Massafra

MASSAFRA -”Dedico questa vittoria ai miei genitori che non ci sono più, ma li sento sempre con me. Ringrazio tutta la mia famiglia per avermi supportato e sopportato”. Così il sindaco Fabrizio Quarto dopo che il presidente dell’Ufficio Centrale, il dott. Giovanni Caroli, lo ha proclamato sindaco del Comune di Massafra.Al termine del ballottaggio Quarto ha riportato 8298 voti, mentre Domenico Santoro ne ha ottenuti 6149. Il sindaco Quarto, dopo aver indossato la fascia tricolore, ha ringraziato il giudice Caroli e l’intero Ufficio Centrale per l’ottimo lavoro svolto e gli ha consegnato uno scudo in argento raffigurante lo stemma della Città, come segno di gratitudine e di “difesa” contro gli “attacchi giornalieri”.

Quarto, oltre a ringraziare assessori e consiglieri uscenti per quanto sinora compiuto, si è soffermato sulla campagna elettorale e su quello che di buono avremo nel futuro di Massafra. “Ci aspettano anni difficili – ha affermato il sindaco – ma anche importanti. Dobbiamo essere capaci di intercettare le risorse disponibili. Siamo desiderosi di mostrare di fare ancora meglio alla luce di quanto avviato in questi anni e delle possibilità ora offerte”.Quarto ha parlato anche di masterplan. Si è poi soffermato sulla disaffezione al voto e sfiducia, invitando ad essere più sinceri e vicini alla gente. Al termine della cerimonia il sindaco si è trasferito nella piazza Garibaldi per un comizio di ringraziamento alla Città. Intanto il 31 ottobre scade il termine per presentare la domanda di iscrizione all’Albo delle persone idonee a svolgere le funzioni di presidente di seggio elettorale.La richiesta, redatta in carta libera, deve contenere generalità, titolo di studio posseduto e professioneI requisiti per la presentazione della suddetta domanda sono: essere elettori del Comune ed ivi abitualmente dimoranti; non aver superato il settantesimo anno di età; essere in possesso almeno del titolo di studio non inferiore al Diploma di istruzione secondaria di secondo grado.

L’ammissione nelle funzioni, in occasione delle consultazioni elettorali, avviene con decreto di nomina del presidente della competente Corte di Appello. I modelli di domanda sono disponibili presso: l’Ufficio Protocollo (via R. Livatino, 18 – p.t.); l’Ufficio Elettorale (piazza Garibaldi, 1 – 1°p.) e sul sito internet comunale (modulistica – Demografici – Ufficio Elettorale).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche