08 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 07 Dicembre 2021 alle 22:57:00

Cronaca News

Madonna della Salute, città in festa

foto di Il “Sabato del Santuario” alla Madonna della Salute
Madonna della Salute

Con la recita del santo rosario guidato dall’arcivescovo mons. Filippo Santoro (a conclusione della Settimana sociale dei cattolici italiani) e trasmesso ieri sera, mercoledì 27 su TV2000, sono iniziati al santuario di piazzetta Monteoliveto, in Città vecchia, i festeggiamenti in onore della Madonna della Salute. Alla Beata Vergine con questo titolo, nel 2016, durante la settimana mariana giubilare, mons. Filippo Santoro affidò la città, rinnovando quanto avvenne nella grande cerimonia del 3 maggio del 1936 in piazza della Vittoria con l’arcivescovo Ferdinando Bernardi.

L’icona mariana, sovrastante l’altare principale, è una copia seicentesca del dipinto venerato in Santa Maria Maggiore a Roma; la Vergine appare vestita con tunica rossa e manto con drappo azzurro bordato di oro; in braccio regge Gesù Bambino con la mano destra benedicente mentre con la sinistra mantiene un libro; le corone e i monili furono posti nella cerimonia del 1936. Le celebrazioni prevedono per venerdì 29 alle ore 18 il santo rosario meditato e alle ore 18.30 la celebrazione eucaristica. Sabato 30 alle ore 9.30 don Alessandro Giove, parroco Ss. Croce – Lido Azzurro, celebrerà la santa messa; a seguire adorazione eucaristica e confessioni; alle ore 18 santo rosario meditato e alle ore 18.30 la celebrazione eucaristica.

Domenica 31, alle ore 10 santa messa con i bambini e ragazzi della comunità, offerta del fiore a Maria e mandato ai catechisti della parrocchia; alle ore 11.30 celebrazione eucaristica e al termine recita della supplica alla Madonna della Salute. In serata, dopo il santo rosario, alle ore 18.30 santa messa con la partecipazione delle confraternite della Città vecchia, presiede il vicario parrocchiale don Francesco Fanelli, nel primo anniversario della sua ordinazione presbiterale. A seguire, momento di preghiera “aux flambeaux”. Infine va segnalato che il parroco del Ss. Crocifisso, don Andrea Mortato, ha inviato il pregevole dipinto raffigurante la Madonna della Salute al laboratorio “Iaccarino e Zingaro” di Andria per un intervento di restauro. Per la cronaca, gli artigiani baresi nei mesi scorsi hanno ridonato l’originale splendore alla statua di San Giuseppe, venerata nel medesimo santuario al Borgo.

Angelo Diofano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche