Comune protagonista a Ecomondo con Ecosistema Taranto | Tarantobuonasera

08 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 08 Dicembre 2021 alle 22:53:00

Cronaca News

Comune protagonista a Ecomondo con Ecosistema Taranto

foto di Paolo Castronovi e Giampiero Mancarelli
Paolo Castronovi e Giampiero Mancarelli a Rimini

L’assessore all’Ambiente Paolo Castronovi, è a Rimini per l’edizione 2021 di “Ecomondo – The Green Technology Expo”, il più grande evento italiano dedicato allo sviluppo e all’imprenditoria ecosostenibili. Castronovi ha accompagnato la delegazione di Kyma Ambiente, guidata dal presidente Giampiero Mancarelli, società partecipata del Comune di Taranto che ha quest’anno uno spazio dedicato all’interno del padiglione di Confindustria – Cisambiente.

«A Rimini ho presentato a un parterre di assoluto livello – le parole dell’assessore Paolo Castronovi – il percorso che l’amministrazione Melucci ha iniziato da tempo con il programma “Ecosistema Taranto”, basato sull’ecosostenibilità e sull’ecocompatibilità applicate a un nuovo modello di sviluppo economico e sociale nel quale, per riprendere il tema della recente “Settimana Sociale dei Cattolici Italiani” tenuta nel capoluogo ionico, tutto è connesso». A Ecomondo è stato presentato in anteprima nazionale il video promozionale realizzato da Kyma Ambiente con la collaborazione di Comieco, per sensibilizzare la cittadinanza sull’importanza della raccolta differenziata. Protagonisti della produzione sono stati proprio donne e uomini in forza all’azienda.

«Abbiamo illustrato i progetti di Kyma Ambiente, in corso e in cantiere – ha spiegato il presidente Mancarelli – società che così punta a potenziare l’esistente e farsi trovare pronta al futuro: l’impianto di selezione, il compostaggio, gli ecobox Kyma 4.0, l’ecocompattatore Kyma 4.0 e il prossimo impianto di raccolta pneumatica dei rifiuti. Taranto al passo con le nuove di sposizioni europee su sostenibilità e tutela». Per l’amministrazione comunale è stata soprattutto una giornata proficua perché a Ecomondo è concentrato tutto il meglio del settore. «Torniamo a Taranto – ha concluso Castronovi – con tante idee e buone pratiche per migliorare sul nostro territorio la filiera dell’economia circolare, applicata soprattutto al recupero e alla valorizzazione delle materie prime e dell’energia».

Le innovazioni in corso e a breve realizzazione, l’ampliamento degli impianti, i nuovi ingressi nel personale e la frontiera comune verso le direttive dettate dall’Unione Europea. Taranto al passo con le nuove normative comunitarie in termini di ecocompatibilità e transizione ecologica, puntando sull’implementazione della raccolta differenziata. Kyma Ambiente e amministrazione Melucci hanno presentato a Rimini, durante Ecomondo 2021 – The Green Technology Expo, quello che si sta facendo in riva allo Jonio e quanto è in cantiere per l’immediato. Obiettivo principale è la differenziazione dei rifiuti in tutti i quartieri e il miglioramento del servizio, per agevolare una indispensabile coscienza civica sul tema. Poi il revamping all’impianto di compostaggio per una capacità di trattamento pari a 70mila tonnellate all’anno per la produzione di biometano e il potenziamento della raccolta di oli esausti mediante premialità e il riutilizzo per la produzione di combustibili naturali.

Questi alcuni dei temi trattati dal presidente di Kyma Ambiente Giampiero Mancarelli e dall’assessore comunale all’ambiente Paolo Castronovi durante il convegno «Taranto, l’ecosistema e il riutilizzo del rifiuto come risorsa» all’interno del padiglione di Confindustria Cisambiente. Durante l’importante forum internazionale organizzato da Italian Exhibition Group in collaborazione con Ministero degli Affari esteri, Italian Trade Agency e Key Energy, attenzione puntata sulle linee di intervento del Pnrr che mirano al miglioramento e alla meccanizzazione della rete raccolta differenziata, oltre all’ammodernamento e alla realizzazione di impianti innovativi di trattamento e riciclo dei rifiuti. «Taranto si fa trovare pronta» ha commentato il presidente Mancarelli «la nostra è una sfida avvincente sulla transizione ecologica e stiamo percorrendo le linee governative su differenziazione e ingegnerizzazione, per questo il traguardo del febbraio 2022 è portare progetti che possano portare risorse e interventi fattivi per il territorio». Per l’occasione è stato presentato e proiettato in anteprima nazionale il video promozionale ideato e realizzato da Kyma Ambiente e dai suoi operatori con la collaborazione di Comieco per sensibilizzare la cittadinanza sull’importanza della raccolta differenziata. Protagonisti della produzione donne e uomini in forza all’azienda.

«Abbiamo dimostrato alle istituzioni presenti e a tutti i partner qui a Ecomondo che Taranto non è più quella realtà schiacciata da un futuro che non vuole» ha specificato l’assessore Castronovi. Punto cardine dell’amministrazione Melucci, la realtà concreta degli Ecosistema: «Il nostro è un programma che vuole, con quattro linee di intervento, cambiare il paradigma di questa città e modificare il suo futuro, riportandola all’economia naturale cui era destinata».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche