27 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Novembre 2021 alle 07:37:00

Cultura News Spettacoli

Pedrinelli pubblica “Il grande libro dei Pooh”

foto di I Pooh con Riccardo Fogli (foto Luisa Carcavale);
I Pooh con Riccardo Fogli (foto Luisa Carcavale);

«Sono passati quasi quattro anni dal pomeriggio in cui chiesi a Stefano D’Orazio cosa ne pensasse della mia voglia di scrivere la storia dei Pooh, con rigore professionale, intervistando anche i personaggi decisivi che lavorano dietro le quinte della musica di successo. Stefano mi squadrò da sotto gli occhiali e ribatté: “Tu devi farlo. Del resto, ci segui da sempre, ci frequenti come critico musicale da decenni. Chi altri potrebbe fare un libro vero sui Pooh?». È il ricordo di Stefano dei Pooh del critico musicale Andrea Pedrinelli che ha scritto “Il grande libro dei Pooh” per Mondadori editore.

I Pooh: cinquant’anni di grande musica, ma non solo. Realizzata con l’appoggio della band e dedicata a Stefano D’Orazio che ne ha seguito i primi passi, “Il grande libro dei Pooh” è un’opera unica, completa e definitiva che ripercorre la storia del gruppo, attingendo a un archivio vastissimo di materiale inedito. «Da maggio alla scorsa settimana ho lavorato anche di sabato e domenica ad un sogno – ha precisato Pedrinelli – E, si sa, i sogni bisogna curarli bene perché si realizzino. Non se ne può neppure parlare a nessuno, finché non sbocciano: pena la loro mancata fioritura. Ora però il sogno è realizzato, sbocciato definitivamente» Per la prima volta, grazie a immagini esclusive, interviste a musicisti, tecnici e collaboratori, episodi mai raccontati, materiali mai usciti prima dagli uffici della band, Andrea Pedrinelli testimonia e ricostruisce come nessuno ha fatto finora la grandezza artistica, umana, professionale di un percorso inimitabile, e rivela tutto quanto c’è stato dentro e attorno la “macchina della musica”: disco per disco, anno per anno. «Non è mai stato fatto un libro così sulla nostra storia – ha confessato Roby Facchinetti – Un libro che entra nei dettagli, incontra tutti i protagonisti, compresi quelli rimasti dietro le quinte, svela date, luoghi e personaggi con precisione incredibile, conduce per mano chi legge negli avvenimenti di cinquant’anni di Pooh».

«Nessuno mi ha mai saputo coinvolgere tanto come ha fatto Andrea ricostruendo e narrando la storia dei Pooh – ha aggiunto Dodi Battaglia – E anche se questa storia è ormai finita, cosa che per me è un grande dolore, credo ci sia bisogno di fermarla il più possibile nel tempo, per non dimenticarla, per ricordare come meritano coloro che non ci sono più, per farla vivere, da qui a sempre». «Scoprire che all’interno della tua storia ci sono passaggi che non conoscevi è una sorprendente emozione – ha concluso Red Canzian – E anche se le cose che scopri fanno parte di un lontano “primo tempo” di quella grande avventura nella quale ti sei ritrovato, le senti comunque tue. E ti sembra di esserci sempre stato, anche perché le storie dei gruppi musicali di quell’epoca sembrano tutte uguali, almeno all’inizio». “Il grande libro dei Pooh” esce a un anno dalla scomparsa di Stefano D’Orazio. Andrea Pedrinelli è critico musicale, storico della canzone, scrittore, autore di libri su Giorgio Gaber, Enzo Jannacci, Renato Zero, Vasco Rossi: ha seguito i Pooh da critico musicale ed è stato l’unico non musicista in cinquant’anni a lavorare con loro a progetti ufficiali.

Franco Gigante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche