27 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Novembre 2021 alle 07:37:00

Cultura News

Nasce il progetto “Famiglie in biblioteca”

foto di La Biblioteca Acclavio
La Biblioteca Acclavio

È rivolto agli studenti delle scuole primarie di Taranto “famiglie in biblioteca”, il nuovo progetto messo a punto dall’amministrazione Melucci: l’iniziativa, di promozione culturale, avrà come protagonisti gli alunni impegnati a ricoprire il ruolo di “bibliotecari in erba” Approvato nel corso dell’ultima seduta dalla giunta Melucci, il progetto sarà presentato nei prossimi giorni ai dirigenti scolastici con tutte le indicazioni utili su come aderire all’attività laboratoriale rivolta, nello specifico,ai soli studenti delle quarte e quinte classi della scuola primaria. Il programma prevede la realizzazione di laboratori tenuti dal personale della biblioteca comunale “Pietro Acclavio”.

Nel corso degli incontri saranno fornite tutte le informazioni utili ai piccoli bibliotecari che, al termine del percorso laboratoriale, avranno il compito di presentare la biblioteca in occasione delle aperture domenicali straordinarie dedicate alle famiglie. Nell’ambito del progetto, è prevista anche la cerimonia di consegna degli attestati alle alunne e agli alunni che hanno preso parte all’iniziativa. «Il progetto è in linea con la mission dell’amministrazione Melucci – ha spiegato l’assessore alla Cultura, Fabiano Marti – che è fortemente impegnata in iniziative di promozione della lettura e della cultura in generale nella città di Taranto, soprattutto tra i più giovani. Nello specifico, il progetto “Famiglie in biblioteca” rappresenta la possibilità di rendere la biblioteca Acclavio una vera e propria casa della cultura in cui le famiglie possano sostare, leggere libri, intrattenersi con i propri figli, in uno spazio sicuro a loro dedicato. Il progetto sperimentale, che al momento prevede tre edizioni da tenersi tra il 2021 e il 2022, ha tutti i presupposti per diventare un appuntamento fisso dedicato alle famiglie di Taranto».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche