08 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 07 Dicembre 2021 alle 22:57:00

News Provincia di Taranto

Al teatro Resta di Massafra la Giornata della Filatelia

foto di Al teatro Resta di Massafra la Giornata della Filatelia
Al teatro Resta di Massafra la Giornata della Filatelia

MASSAFRA – È in programma per venerdì 19 novembre, nel Teatro Comunale “Resta” di Massafra, la Giornata della Filatelia 2021, dedicata all’anniversario dei 700 anni dalla morte del Sommo Poeta. Organizzata dal Circolo “Rospo” col patrocinio del Comune e della Società Dante Alighieri, come di consueto la manifestazione sarà suddivisa in due fasi, ovvero l’annullo filatelico e la consegna del premio “Andreace” (già Premio “Catacchio”). Per quanto concerne il primo momento, a partire dalle 16.00 il timbro – su bozzetto di Nicola Fabio Assi – verrà apposto su quattro cartoline: le prime 3 riproducono altrettante incisioni di Gustave Doré (una per ogni cantica della Divina Commedia) mentre la quarta riprende il disegno per il timbro in una versione a colori; a queste potrebbe aggiungersene una quinta a tiratura limitata ritraente il belvedere di Massafra.

Con riferimento al secondo punto, invece, intorno alle 18.30/19.00 avverrà il conferimento del Premio, che – intitolato allo scomparso artista Nicola Andreace – viene assegnato ai concittadini o corregionali distintisi nel contesto socio – culturale – sportivo e che nelle intenzioni dei promotori vorrebbe essere una sorta di riconoscimento della città di Massafra. In ordine alfabetico, verranno insigniti Tundra Chiaradia, l’imprenditore Nicola Laterza e il Giudice Francesco Losavio. Coordinati da Francesco Rospo e Nicola Fabio Assi, rispettivamente presidente e segretario del Circolo, è poi previsto che intervengano il Sindaco Fabrizio Quarto e/o l’Assessora Maria Rosaria Guglielmi; la referente Filatelia di Poste Italiane per Taranto, Lecce e Brindisi, Francesca Magnani; il delegato Fsfi di Puglia e Basilicata, Sergio De Benedictis. Durante la serata, inoltre, vi sarà la lettura di alcuni brani dell’Inferno della Divina Commedia, sia in “italiano”, sia in vernacolo massafrese nella traslatio operata dal Giudice Losavio nel suo volume ‘A Divina Cummèdij d’ Dant’ Alighièr’ – Lu Nfìern com’ l’er’ ess’ scritt’ Dant’, ci er’ net’ a Massafr’, pubblicato da Adda Editore. Le restanti due Cantiche della Commedia, ribattezzata in sèguito “Divina” da Boccaccio, verranno rappresentate da altrettanti brani eseguiti dal maestro Pietro Silvestri con la Corale della parrocchia di San Francesco da Paola, diretti dal maestro Vincenzo Leo: il Sanctus di Johann Pachelbel per il Purgatorio e l’inno Vergine Madre di Mons. Marco Frisina per il Paradiso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche