Mazzarano: «I Popolari hanno infranto il patto con il Governatore» | Tarantobuonasera

08 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 08 Dicembre 2021 alle 21:25:00

Cronaca News

Mazzarano: «I Popolari hanno infranto il patto con il Governatore»

Michele Mazzarano
Michele Mazzarano

“Sono noti all’opinione pubblica gli sforzi titanici che da anni il Presidente Emiliano e la Regione Puglia profondono per fronteggiare le emergenze di Taranto e offrire alla città le opportunità del suo riscatto. E sono altrettanto noti i tentativi, anche molto recenti, del Governatore per proteggere il percorso amministrativo in atto sotto la guida di Rinaldo Melucci e potenziare le sue chance di rielezione nelle prossime elezioni amministrative”. Arriva la risposta del Consigliere regionale del Pd Michele Mazzarano alle parole del collega Massimiliano Stellato che ritiene la crisi al Comune di Taranto distante e indipendente dal rapporto dei Popolari con il Presidente Emiliano.

“Nessuna persona di buon senso e nessun amministratore pubblico, che non sia ispirato da malafede – prosegue Mazzarano – può mettere in discussione il costante e appassionato impegno che Emiliano ha esercitato per il bene di Taranto. Il Partito Democratico è sempre stato aperto alla collaborazione con quelle esperienze civiche che, lungi da inclinazioni e pratiche trasformiste, perseguono obiettivi di stabilità amministrativa e di buon governo locale”. “Questo è il motivo per cui il Pd – conclude il Consigliere Mazzarano – considera la scelta politica compiuta da alcune formazioni civiche che hanno provocato l’interruzione traumatica dell’amministrazione Melucci in totale distonia con il progetto politico del centro sinistra che si riconosce in Michele Emiliano”. “Con riferimento alla nota dei circoli Pd di Taranto, tengo a esprimere una posizione di grande nettezza.” Lo dichiara il segretario regionale del Partito Democratico pugliese, Marco Lacarra.

“Ritengo assurdo il gesto dei 17 Consiglieri che hanno portato alla brusca interruzione dell’amministrazione Melucci, che stava con enorme impegno riuscendo a cambiare Taranto. In particolare penso si debba esigere chiarezza e lealtà nei confronti della comunità politica del cenrtrosinistra pugliese: non si può essere un Consigliere regionale della nostra maggioranza e contestualmente contribuire alla caduta di una amministrazione a guida Pd. È necessario un chiarimento”. Erano stati i circoli tarantini del partito ad invocare un intervento dei dirigenti regionali. “Quello che si è perpetrato ai danni dell’Amministrazione comunale di Taranto e al Sindaco Rinaldo Melucci è un atto politicamente grave ed irresponsabile”. Ad essere chiamato in causa, Massimiliano Stellato: Non può restare in maggioranza in seno al Consiglio regionale chi, con ambiguità politica, mascherandosi dietro un civismo camaleontico, si assume la responsabilità di far cadere un’Amministrazione che bene ha operato e che ha regalato ai tarantini una prospettiva di cambiamento in un’ottica di transizione giusta ed ecologica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche