San Cataldo, il rito della ricognizione delle reliquie | Tarantobuonasera

08 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 08 Dicembre 2021 alle 22:53:00

Cronaca News

San Cataldo, il rito della ricognizione delle reliquie

foto di San Cataldo, il rito della ricognizione delle reliquie
San Cataldo, il rito della ricognizione delle reliquie

Nell’ambito delle celebrazioni per il 950.mo a n n i ve r s a r i o del ritrovamento del corpo di San Cataldo e della ricostruzione della Basilica, domenica 21 in cattedrale, presieduto dall’arcivescovo, avrà luogo il rito della ricognizione canonica delle reliquie del Santo Patrono con la benedizione del nuovo reliquiario. La celebrazione inizierà alle ore 17 con la solenne liturgia della ricognizione e la reposizione delle reliquie nel nuovo reliquiario, donato dall’arcivescovo in occasione del suo 25.mo anniversario di ordinazione episcopale e a ricordo dell’annuncio della sua nomina come guida della nostra diocesi avvenuta il 21 novembre 2011.

I resti mortali di san Cataldo saranno prelevati dall’attuale teca e dagli altri antichi reliquiari e saranno riposti nella nuova urna in argento, progettata per l’esposizione permanente alle spalle dell’altare del cappellone nel cui paliotto vi è racchiuso sarcofago del santo. Concepita anche per un maneggevole trasporto e per essere portata in processione durante le peregrinazioni, la pre gevole teca, opera dei maestri orafi Francesco Franchina e Isabella Dirella, rappresenta un’imbarcazione accompagnata dai delfini che solca i due mari, richiamo alla vicenda del santo che venne come apostolo evangelizzatore approdando alle coste ioniche. I reliquiari usati fino ad allora saranno successivamente esposti nel museo diocesano. Saranno presenti alla cerimonia il Capitolo Metropolitano, le massime autorità cittadine e le delegazioni delle Terre Cataldiane, cioè le parrocchie, i santuari, le chiese, le confraternite, le città, i paesi e le frazioni unite dal patrocinio del Santo.

Il progetto Terre Cataldiane vuole raccordare tutti questi luoghi interessati alla devozione a San Cataldo in una rete di fraternità che oltre a tenere i contatti organizza alcune iniziative come il raduno a Taranto svoltosi nel settembre del 2018. Seguirà alle ore 20.30 un concerto di musiche di Schubert eseguite dall’Orchestra Magna Grecia e dal Coro della Cappella Corradiana di Molfetta diretti dal maestro Antonio Magarelli con Donatella De Luca (soprano), Luca Simonetti (baritono) e Nino Franchini (tenore). In programma, “Messa n. 2 in Sol Maggiore D167” e “Salve Regina D676”. Ingresso libero con prenotazione obbligatoria (tel. 392.9199935)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche