28 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 28 Novembre 2021 alle 08:11:24

Attualità News

Tornano le telecamere di Rai 2 al “Festival della cucina Italiana con la Cozza Tarantina”

foto di Tornano le telecamere di Rai 2 al “Festival della cucina Italiana con la Cozza Tarantina”
Tornano le telecamere di Rai 2 al “Festival della cucina Italiana con la Cozza Tarantina”

Il “Mytilus Galloprovincialis” proveniente dalle colture del Mar Piccolo di Taranto è diventato, grazie al festival della cozza tarantina, per il mondo gastronomico e dei gourmets nazionali, un elemento e una materia prima di culto. I risultati raggiunti dal “Festival nazionale itinerante della cucina Italiana con la Cozza Tarantina” sono ormai evidentissimi nel panorama della ristorazione nazionale. Come più volte asserito dall’organizzazione del Festival, la conoscenza, in tutto il territorio nazionale, del prodotto tipico locale tarantino mira da un lato alla sua valorizzazione, dall’altro a promuovere sia il turismo enogastronomico sia l’immagine complessiva produttiva della città di Taranto.

E’ stato questo l’intento che, ventuno anni fa, ha spinto il Cav. Cosimo Lardiello, Presidente del Centro di cultura Renoir, a dare vita ad un Festival itinerante su tutto il territorio nazionale. Tale “idea” è stata molto spesso clonata e riproposta dai maggiori networks televisivi. Si tratta di una elegante manifestazione nel classico stile Renoir che ha portato l’immagine del prodotto del nostro mare in tante regioni italiane ed estere insieme a quella della città (si ricordano le trasferte di Parigi, Monaco di Baviera e Malta) riscuotendo unanimi consensi tanto da indurre alcune amministrazioni pubbliche italiane, come la regione Liguria e i comuni di Lerici, Macerata, Cervia, Ancona ed altri, a tentativi di imitazione con i loro mitili. Dunque, dopo il periodo che ha interessato l’intero Paese legato all’emergenza epidemiologica Covid19, si riaccendono i riflettori sul prezioso frutto del mar Piccolo allevato in aree sottoposte a serratissimi controlli da parte delle autorità preposte che ne definiscono qualità e salubrità in maniera costante settimanalmente.

Infatti attualmente le acque del Mar Piccolo di Taranto sono considerate di classe A. Come nelle precedenti edizioni, la manifestazione sarà seguita dalla stampa locale e nazionale e dalle telecamere di Rai 2 della trasmissione “Eat Parade” con la presenza del capo della redazione Bruno Gambacorta. La serata di apertura della XXII edizione del “Festival italiano della cucina con la cozza tarantina” si svolgerà nelle splendide sale dell’Hotel “Bellavista Caroli” di Gallipoli situato nella parte più panoramica dell’omonima città. Alla prima manche gastronomica parteciperanno gli executive chefs Gianfranco Anzini (Napoli), Alessandro Angiola (Bari), Nicola Altavilla (Leporano – Taranto), Giuseppe Giustozzi (Macerata), Antonio Coletta (Taranto) e Onofrio Terrafino (Gallipoli). La manifestazione si terrà sabato 27 novembre alle ore 20 e sarà allietata dal cabarettista di fama nazionale Elio Angelini (già protagonista delle trasmissioni Colorado e Italian’s got talent) e dal gruppo di artisti Gianni e Vito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche