24 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 24 Gennaio 2022 alle 22:28:00

Cronaca News

Spacciava in un circolo a Paolo VI

foto di I Falchi della Questura di Taranto
I Falchi della Questura di Taranto

Spaccio in un circolo ricreativo: un arresto della Polizia di Stato. Gli agenti della sezione “Falchi” della Squadra Mobile da alcuni giorni avevano messo sotto osservazione un circolo abusivo situato nel quartiere Paolo VI, in una zona teatro di numerose operazioni antidroga dove era stato notato un continuo movimento di giovani, molti dei quali conosciuti come abituali tossicodipendenti. Gli ulteriori approfondimenti avevano anche fatto emergere che, a gestire il presunto traffico, sarebbe stato un trentaduenne già noto alle forze dell’ordine il quale, dopo aver incontrato gli acquirenti all’ingresso del locale, si era avvicinato ad una Opel Corsa parcheggiata nei paraggi e dopo aver prelevato qualcosa aveva effettuato un rapido scambio.

Dopo aver notato, nel corso dei servizi di appostamento numerosi movimenti sospetti, i poliziotti, convinti ormai di essere in presenza di una piazza di spaccio, hanno deciso di intervenire. Il presunto pusher è stato così colto sul fatto dopo essere rientrato nel locale. Nel taschino del giubbotto è stata rinvenuta una dose di cocaina preconfezionata con del cellophane di colore giallo e una banconota da 20 euro. La successiva perquisizione ha consentito di rinvenire sotto la parte posteriore dell’autovettura un borsellino di colore nero con all’interno circa 80 dosi di cocaina confezionate nello stesso modo di quella trovata addosso al trentaduenne pochi istanti prima. A dimostrazione dell’attività di spaccio messa in piedi dall’uomo nel corso dell’operazione sono stati numerosi gli acquirenti che erano nel circolo e che, quando si sono accorti della presenza dei poliziotti, non sono riusciti a fornire plausibili giustificazioni circa la loro presenza in quel posto. Il 32enne è stato quindi arrestato e condotto nella casa circondariale di Bari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche